Parler fa causa ad Amazon

Il social network, che in seguito ai fatti di Capitol Hill ha guadagnato notorietà, ritiene che Amazon Web Services abbia favorito Twitter

Parler fa causa ad Amazon
2' di lettura

Parler ha accusato Amazon.com, Inc (NASDAQ:AZMN) di voler favorire Twitter Inc (NYSE:TWTR): lunedì la piattaforma ha intentato una causa dopo che il colosso di Seattle ha bloccato i suoi servizi in seguito alla rivolta di Capitol Hill della scorsa settimana.

Cosa è successo: il social network (favorito dai sostenitori del presidente Donald Trump), in una denuncia presentata al tribunale distrettuale di Seattle, ha dichiarato di aver ricevuto un “colpo di grazia” dalla società guidata da Jeff Bezos quando domenica notte i suoi servizi di web hosting sono stati sospesi, come riportato per la prima volta da Geekwire.

Secondo quanto riferito, Parler afferma che Amazon Web Services (AWS) non ha preso provvedimenti simili contro Twitter, nonostante un recente tweet di grande tendenza sul social rivale chiedesse l’esecuzione del vicepresidente Mike Pence.

“Le false affermazioni di AWS hanno reso Parler un paria” e la cessazione del servizio “equivale a staccare la spina a un paziente ricoverato che necessita di supporto vitale”, ha affermato la compagnia di social media.

Perché è importante: secondo quanto afferma Parler, la società ha cercato di trovare un fornitore di servizi alternativo, ma i suoi sforzi “sono andati in fumo”.

Amazon ha affermato di rispettare il diritto di Parler di moderare i contenuti sulla sua piattaforma, ma il social network non è stato “in grado o non ha voluto” rimuovere la quantità “significativa” e crescente di contenuti che “incoraggiano e incitano alla violenza”, ha riferito Reuters.

A parte il ripristino del suo account su AWS, Parler chiede un risarcimento triplo, sostenendo di avere oltre 12 milioni di utenti e che rischia di perderne milioni, dato che i conservatori incoraggiano la migrazione da Twitter ai suoi servizi, secondo Reuters.

Parler è salito in cima alla classifica delle app più scaricate sull’App Store di Apple Inc (NASDAQ:AAPL) dopo che Twitter ha agito contro gli estremisti di destra.

Anche Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG) ha rimosso Parler dal suo app store per Android.

Movimento dei prezzi: lunedì le azioni Amazon hanno chiuso in ribasso di quasi il 2,15% a 3.114,21 dollari e nella sessione after-hours hanno poi guadagnato lo 0,31%; lo stesso giorno, le azioni Twitter hanno lasciato sul terreno quasi il 6,4% a 48,18 dollari, e nell’after-market sono poi salite dello 0,33%.