Apple Car, possibile una partnership con Stellantis o GM?

Secondo l'analista di TF Securities Apple potrebbe sfruttare una collaborazione in materia di auto elettriche con nomi quali General Motors o Stellantis

Apple car, possibile una partnership con Stellantis o GM?
2' di lettura

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) potrebbe sfruttare collaborazioni con case automobilistiche quali General Motors Company (NYSE:GM), Stellantis NV (NYSE:STLA), oltre che con Hyundai Motor Company (OTC:HYMTF), per le sue iniziative nel settore automobilistico, secondo Ming-Chi Kuo, analista di TF Securities, come riportato martedì da Apple Insider.

Cosa è successo: “la profonda collaborazione di Apple con le attuali case automobilistiche (Hyundai Group, GM e PSA [ora parte di Stellantis]), che hanno una vasta esperienza in termini di sviluppo, produzione e certificazione, ridurrà significativamente i tempi di sviluppo di Apple Car e creerà un vantaggio a livello di tempi di commercializzazione”, ha scritto Kuo in una nota, secondo Apple Insider.

Kuo ha affermato che il colosso tech guidato da Tim Cook “sfrutterà le risorse delle attuali case automobilistiche e si concentrerà su hardware e software per la guida autonoma, semiconduttori, tecnologie relative alle batterie, fattori di forma e design dello spazio interno, esperienza utente innovativa e integrazione con l’ecosistema esistente di Apple”.

Perché è importante: l’analista non prevede un’auto a marchio Apple prima del 2025 e ha aggiunto che il veicolo sarà un modello “di fascia molto alta” o “significativamente più alta” di un veicolo elettrico standard.

Kuo ha escluso la possibilità che il fornitore di Apple Hon Hai Precision Industry Co, Ltd (OTC:HNHPF) – nota anche come Foxconn – si sia assicurata l’assemblaggio della nuova auto del colosso tech.

L’esperto ha affermato che il primo veicolo elettrico del colosso californiano sarà invece costruito sulla piattaforma E-GMP di Hyundai.

E-GMP è una piattaforma dedicata ai veicoli elettrici a batteria, composta da due motori e dotata di un’autonomia massima di 310 miglia con una carica completa.

Il mese scorso, alcune notizie provenienti dalla Corea del Sud hanno suggerito che la controllata di Hyundai, Kia Corp., potrebbe realizzare i primi veicoli Apple nel suo impianto di produzione in Georgia.

Dan Riccio, responsabile della sezione hardware di Apple nonché veterano dell’azienda, è passato di recente a un nuovo incarico per dedicarsi a un nuovo progetto di cui non si sa il nome, nell’ambito del quale risponderà direttamente a Tim Cook.

Movimento dei prezzi: lunedì le azioni AAPL hanno chiuso in rialzo dell’1,65% a 134,14 dollari.