GameStop, ridotte di oltre la metà le posizioni short

Secondo l'analista di S3 Partners, lo short squeeze sul titolo ha fatto perdere ai venditori allo scoperto oltre 5 miliardi di dollari

GameStop, ridotta oltre la metà delle posizioni short
2' di lettura

Starebbe rallentando l’attività di vendita allo scoperto delle azioni di GameStop Corp (NYSE:GME) man mano che i trader si muovono per coprire le loro scommesse, secondo quanto afferma la società di analisi S3 Partners, come riportato lunedì da Reuters.

Cosa è successo: secondo Ihor Dusaniwsky, managing director dell’analisi predittiva di S3 Partners, durante la settimana sono stati shortati 27,13 milioni di azioni del rivenditore di videogiochi: si tratta di 35 milioni in meno rispetto al numero di azioni vendute allo scoperto nella settimana precedente.

Alla data di venerdì, le posizioni scoperte su GameStop erano di 8,82 miliardi di dollari, secondo S3.

Perché è importante: lunedì mattina, i venditori allo scoperto sul titolo GameStop hanno subito perdite mark-to-market (ovvero rispetto al valore di mercato) di 13,38 miliardi di dollari su base annuale, secondo S3.

La debolezza di inizio lunedì su GameStop ha consentito ai venditori allo scoperto di recuperare alcune delle loro perdite, ma le azioni della società sono comunque in aumento del 400% nell’ultima settimana, per via degli investitori di Reddit.

Gli investitori hanno preso di mira anche altri titoli fortemente shortati, come AMC Entertainment Holdings Inc (NYSE:AMC), Nokia Oyj (NYSE:NOK) ed Express, Inc (NYSE:EXPR).

“Gli short basati sui fondamentali e quelli basati sul momentum hanno subito perdite mark-to-market molto consistenti e sono stati estromessi dalle loro posizioni”, ha affermato Dusaniwsky.

L’analista ha detto che, negli ultimi due giorni, ha assistito a una “seria copertura delle posizioni short”.

Nell’ultimo calcolo alla fine di gennaio, Dusaniwsky ha affermato che i venditori allo scoperto hanno subito perdite mark-to-market per oltre 5 miliardi di dollari.

Movimento dei prezzi: lunedì, nell’after-market, le azioni GameStop hanno perso il 15,77% a 189,52 dollari; il titolo aveva chiuso la sessione regolare con un crollo del 30,77% a 225 dollari.

Leggi anche: Citron Research, stop ai rapporti di short selling

Foto di Keith C su Flickr