Gilead-Gritstone, collaborazione per vaccino anti-HIV

Le due aziende svilupperanno il prodotto impiegando la piattaforma vaccinale di Gritstone

Gilead-Gritstone, collaborazione per vaccino anti-HIV
2' di lettura

Lunedì Gilead Sciences, Inc. (NASDAQ:GILD) ha dichiarato di aver stipulato un accordo di collaborazione, opzione e licenza con Gritstone Oncology Inc (NASDAQ:GRTS) per sviluppare un’immunoterapia basata su vaccino che possa essere impiegata come trattamento curativo per l’infezione da HIV.

Cosa è successo: le due società svilupperanno un vaccino terapeutico specifico per l’HIV utilizzando la piattaforma di vaccini prime-boost di Gritstone e impiegando gli antigeni sviluppati da Gilead, secondo quanto dichiarato.

La piattaforma vaccinale di Gritstone comprende RNA messaggero auto-amplificante e diversi vettori adenovirali.

“La cura dell’HIV rimane l’aspirazione ultima per le iniziative di ricerca e sviluppo di Gilead sull’HIV; la tecnologia vaccinale di Gritstone ha il potenziale per far sì che il sistema immunitario riconosca e distrugga specificamente le cellule infettate dall’HIV sfruttando i vettori SAM e adenovirali”, ha dichiarato Diana Brainard, vicepresidente senior di Gilead per la terapia virologica.

I termini dell’accordo Gilead-Gritstone: l’intesa prevede che al momento del closing Gilead effettui un pagamento da 60 milioni di dollari a Gritstone, consistente in un pagamento anticipato di 30 milioni di dollari più un investimento azionario a premio da altri 30 milioni.

Gilead condurrà gli studi di fase 1 e deterrà altresì una licenza esclusiva per poter sviluppare e commercializzare il vaccino terapeutico specifico per l’HIV oltre gli studi di fase 1.

Se Gilead eserciterà l’opzione e se verranno raggiunti determinati traguardi di tipo clinico, normativo e commerciale, Gritstone avrà diritto a ricevere fino a 725 milioni di dollari aggiuntivi.

Al momento della commercializzazione, l’azienda biofarmaceutica più piccola riceverà anche royalty a più livelli (comprese fra una cifra singola media e una cifra doppia bassa) sulle vendite nette.

Perché è importante: Gilead possiede un portafoglio prodotti maturo per quanto riguarda l’HIV; l’azienda sta ora testando diverse opzioni di monoterapia e in combinazione per il trattamento della malattia.

Negli scambi in pre-market di lunedì le azioni Gilead erano in aumento dello 0,41% a 65,87 dollari e Gritstone ha registrato un’impennata del 21,55% a 22 dollari.