Maggiori aziende USA per ricavi nelle ultime 12 amministrazioni

Diamo uno sguardo alle imprese che hanno fatto registrare i maggiori ricavi nell’anno di insediamento degli ultimi 12 presidenti degli Stati Uniti

Maggiori aziende USA per ricavi nelle ultime 12 amministrazioni

A gennaio il Democratico Joe Biden è diventato ufficialmente il 46° presidente degli Stati Uniti. Biden sta prendendo il controllo di un’economia statunitense sempre più incentrata sulla tecnologia.

In effetti, oggi le prime cinque società per capitalizzazione di mercato sono tutte aziende tech, fra cui Apple, Inc. (NASDAQ:AAPL), la società quotata in Borsa di maggior valore al mondo.

Sebbene il prezzo delle azioni e la capitalizzazione di mercato siano una misura importante del valore di un’azienda, non sono necessariamente il riflesso delle dimensioni dell’azienda stessa.

Ad esempio, Tesla, Inc (NASDAQ:TSLA) ha una capitalizzazione di mercato di 779 miliardi di dollari, rispetto a una market cap di soli 44,7 miliardi per Ford Motor Company (NYSE:F), eppure le dimensioni effettive del business di Ford fanno impallidire quelle di Tesla: nel 2020 Ford ha infatti registrato ricavi per 127 miliardi di dollari, rispetto ai soli 31,5 miliardi per Tesla.

Al di là della capitalizzazione di mercato: secondo l’elenco di Fortune 500, Apple potrà anche essere l’azienda di maggior valore per capitalizzazione di mercato nell’era Biden, ma non è la più grande in termini di fatturato.

La società statunitense che ora genera il maggior fatturato non è nemmeno un titolo tech. Diamo uno sguardo alle maggiori società USA in base ai ricavi annui nell’anno di insediamento di ciascuno degli ultimi 12 presidenti degli Stati Uniti.

John F. Kennedy (D)

  • Insediamento: 1961
  • La maggior azienda statunitense: General Motors Company (NYSE:GM), con ricavi per 12,7 miliardi di dollari.

Lyndon Johnson (D)

  • Insediamento: 1963
  • La maggior azienda statunitense: General Motors, con ricavi per 14,6 miliardi di dollari.

Richard Nixon (R)

  • Insediamento: 1969
  • La maggior azienda statunitense: General Motors, con ricavi per 22,7 miliardi di dollari.

Gerald Ford (R)

  • Insediamento: 1974
  • La maggior azienda statunitense: General Motors, con ricavi per 35,7 miliardi di dollari.

Jimmy Carter (D)

  • Insediamento: 1977
  • La maggior azienda statunitense: Exxon Mobil Corporation (NYSE:XOM), con ricavi per 48,6 miliardi di dollari.

Ronald Reagan (R)

  • Insediamento: 1981
  • La maggior azienda statunitense: Exxon Mobil, con ricavi per 103,1 miliardi di dollari.

George H.W. Bush (R)

  • Insediamento: 1989
  • La maggior azienda statunitense: General Motors, con ricavi per 121 miliardi di dollari.

Bill Clinton (D)

  • Insediamento: 1993
  • La maggior azienda statunitense: General Motors, con ricavi per 132,7 miliardi di dollari.

George W. Bush (R)

  • Insediamento: 2000
  • La maggior azienda statunitense: General Motors, con ricavi per 189 miliardi di dollari.

Barack Obama (D)

  • Insediamento: 2008
  • La maggior azienda statunitense: Walmart Inc (NYSE:WMT), con ricavi per 377 miliardi di dollari.

Donald Trump (R)

  • Insediamento: 2016
  • La maggior azienda statunitense: Walmart, con ricavi per 482,1 miliardi di dollari.

Joe Biden (D)

  • Insediamento: 2021
  • La maggior azienda statunitense: Walmart, con ricavi per 523,9 miliardi di dollari.

Il punto di vista di Benzinga il mercato azionario è certamente una parte importante dell’economia statunitense, ma non è tutto; ad esempio, politici ed elettori sono sempre interessati al numero di posti di lavoro e la capitalizzazione di mercato può essere ingannevole quando si tratta di valutare le dimensioni effettive di un’azienda.

Apple potrà anche avere una capitalizzazione di mercato di 2.200 miliardi di dollari, ma ha soltanto 147.000 dipendenti circa; Walmart, d’altra parte, vanta oltre 2,2 milioni di dipendenti.

Nessun Articolo da visualizzare