Apple vuole produrre iPad in India quest’anno

Secondo Reuters, Cupertino intende diversificare la produzione al di fuori della Cina per evitare le ripercussioni di una guerra commerciale con gli Stati Uniti

Apple vuole produrre iPad in India quest’anno
2' di lettura

Quest’anno Apple Inc (NASDAQ:AAPL) tenterà di avviare la produzione dei suoi dispositivi iPad in India, nel tentativo di allontanarsi dalla produzione cinese, secondo quanto riportato giovedì da Reuters.

Cosa è successo: molto probabilmente il colosso tech si rivolgerà a uno dei suoi fornitori esistenti in India per assemblare gli iPad nel Paese già da quest’anno, come hanno riferito a Reuters alcune fonti vicine alla questione.

Si dice che la società guidata da Tim Cook stia diversificando la produzione in India e Vietnam per evitare le ripercussioni della guerra commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina.

Gli attuali fornitori di Apple in India includono Hon Hai Precision Industry Co. Ltd (OTC:HNHPF) – meglio conosciuta come Foxconn – Wistron e Pegatron, tutte società taiwanesi.

Perché è importante: l’attuale società di assemblaggio di iPad, BYD Electronic International – consociata di BYD Company Ltd (OTC:BYDDY) – è ostacolata dalle barriere all’ingresso in India a causa della diffidenza del Paese nei confronti delle aziende cinesi, come ha osservato Reuters.

L’India ha un piano da 6,7 miliardi di dollari per aumentare le esportazioni di smartphone; inoltre il governo sta pianificando degli incentivi legati alle performance con un cashback ai produttori per le esportazioni effettuate, e dispone di un budget di 70 miliardi di rupie (964,5 milioni di dollari) da utilizzare in un periodo di cinque anni.

Il progetto dovrebbe essere lanciato alla fine di questo mese, ma Apple e altre aziende stanno facendo pressioni per ottenere uno stanziamento di bilancio maggiore da 200 miliardi di rupie (2,75 miliardi di dollari), ha riferito Reuters.

A dicembre la fabbrica di Pegatron in India era stata attaccata da alcuni lavoratori adirati, i quali hanno affermato di subire uno sfruttamento brutale.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni Apple hanno chiuso in calo di quasi lo 0,9% a 129,71 dollari e nell’after-market sono poi scese di un altro 0,55%.

Nessun Articolo da visualizzare