Nvidia, ricavi di $100-300 milioni dai miner di Ethereum

Nvidia stima che una cifra compresa fra 100 e 300 milioni di dollari del suo fatturato del quarto trimestre derivi dai miner di Ethereum

Nvidia, ricavi di 0-300 milioni dai miner di Ethereum
2' di lettura

Nvidia Corporation (NASDAQ:NVDA) stima che una cifra compresa fra 100 e 300 milioni di dollari del suo fatturato registrato nel quarto trimestre provenga dai miner di Ethereum (CRYPTO:ETH), secondo il direttore finanziario dell’azienda Colette Kress, come riferito mercoledì da CoinDesk.

Cosa è successo: Nvidia ha affermato di non poter “monitorare o quantificare accuratamente” gli impieghi finali delle sue schede grafiche, ma ha definito le cifre come una “porzione relativamente piccola” dei suoi utili trimestrali più recenti, secondo CoinDesk.

Nel suo comunicato sugli utili, la società con sede a Santa Clara (California) ha dichiarato che i suoi ricavi del quarto trimestre hanno avuto un’impennata del 61% su base annua a 5 miliardi di dollari, battendo una stima di 4,82 miliardi.

L’amministratore delegato di Nvidia, Jason Huang, ha definito “incredibile” la solida domanda per le schede grafiche dell’azienda.

I ricavi del quarto trimestre provenienti dal segmento gaming hanno registrato una crescita del 67% su base annua a 2,5 miliardi di dollari.

Perché è importante: secondo quanto riferito, il prossimo mese la multinazionale tech prevede inoltre di introdurre il processore CMP dedicato al mining (Cryptocurrency Mining Processor), che soddisferebbe le esigenze dei miner di criptovaluta.

Secondo CoinDesk, Nvidia prevede che i nuovi chip per il mining porteranno nelle casse dell’azienda circa 50 milioni di dollari nel primo trimestre, aggiungendo che l’azienda quantificherà i ricavi da mining in tutti i suoi futuri report trimestrali.

Nvidia sta cercando di scoraggiare l’uso della sua scheda grafica RTX 3060 (il cui lancio è previsto giovedì) per il mining di criptovaluta, poiché i driver di questa GPU sarebbero il 50% meno efficienti per minare ETH.

La modesta quantità di ricavi da GPU realizzata dai miner di criptovaluta è indicativa dell’assenza di un ruolo significativo svolto dai miner a causa dell’attuale carenza di unità di elaborazione grafica, come ha riferito The Verge.

Nvidia prevede che le vendite del primo trimestre 2022 ammonteranno a 5,3 miliardi di dollari e ha affermato che la stretta alle forniture di schede grafiche si estenderà fino al prossimo trimestre.

L’azienda rivale Advanced Micro Devices, Inc (NASDAQ:AMD) ha registrato un fatturato del quarto trimestre di 3,24 miliardi di dollari, in crescita del 53% su base annua.

Movimento dei prezzi: le azioni Nvidia hanno chiuso in calo del 2,23% la sessione after-hours di mercoledì a 567 dollari dopo aver terminato la sessione regolare in rialzo del 2,52% a 579,96 dollari; al momento della pubblicazione, ETH ha registrato un aumento dello 0,47% a 1.622,39 dollari.

Immagine: Nana Dua tramite Unsplash