Irpef: cos’è, come funziona e perché si pensa alla riforma

Irpef: cos'è, come funziona e perché si pensa alla riforma
1' di lettura

L’imposta sul reddito delle persone fisiche è stata introdotta con la riforma tributaria del 1973 e riguarda più di 40 milioni di contribuenti. Ecco come si calcola, tra detrazioni e deduzioni, in attesa che il governo ci metta mano per semplificarla

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

L’Irpef è l’imposta sul reddito delle persone fisiche ed è quella più importante del sistema fiscale italiano perché viene pagata da più di 40 milioni di contribuenti. Da mesi si sente parlare della necessità di una riforma del fisco per cercare di alleggerire la pressione delle tasse. Il nuovo governo presieduto da Mario Draghi ha fissato la riforma fiscale in cima alla lista delle priorità. Nelle intenzioni del nuovo esecutivo c’è la volontà di rivedere gli scaglioni in direzione di un fisco più “progressivo”.

COS’È L’IRPEF

L’imposta sul reddito delle persone fisiche è stata introdotta con la riforma tributaria del 1973. Si tratta di una tassa che riguarda le persone fisiche e, in alcuni casi, le società che però la versano attraverso i soci. Chi risiede in Italia paga sui redditi prodotti in Italia o all’estero, chi invece non è residente è tenuto a versare l’imposta solo relativamente ai redditi prodotti nel territorio italiano. Giusto per rendere l’idea, nel 2016 il gettito Irpef complessivo ha superato i 180 miliardi di euro, pari a più di un terzo del totale delle entrate tributarie…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.