Ant Group, impegno per la neutralità carbonica entro il 2030

Anche altre grandi aziende, come Apple, Microsoft ed Amazon, hanno varato politiche aziendali orientate ad un rapido raggiungimento della carbon neutrality

Ant Group, impegno per la neutralità carbonica entro il 2030
2' di lettura

Ant Group, la fintech affiliata al colosso dell’e-commerce Alibaba Group Holding Limited (NYSE:BABA), si è impegnata a diventare una società ad emissioni zero entro il 2030.

Cosa è successo: Ant Group ha affermato che, per raggiungere quest’obiettivo entro i prossimi nove anni, istituirà un fondo per la neutralità carbonica al fine di sostenere la ricerca e lo sviluppo di energie rinnovabili e di altre tecnologie verdi; la società di pagamenti digitali collaborerà anche con i partner di settore per promuovere la finanza verde.

Ant Group, inoltre, valuterà come applicare soluzioni blockchain alle iniziative di carattere climatico, fra cui l’utilizzo di questa tecnologia per monitorare il processo di riduzione del diossido di carbonio (CO2).

Secondo quanto dichiarato, Ant Group avrebbe definito una roadmap per la neutralizzazione delle emissioni dirette e indirette associate all’acquisto di elettricità a partire da quest’anno; entro il 2030 la società annullerà completamente le emissioni di carbonio generate da altre fonti non possedute o controllate da essa, coprendo aree aziendali quali la supply chain e i viaggi d’affari.

L’impegno di Ant Group a ridurre le emissioni di carbonio è arrivato in seguito all’annuncio delle dimissioni del suo amministratore delegato Simon Hu.

Perché è importante: nel 2016 la piattaforma di pagamento digitale Alipay, controllata da Ant Group, ha introdotto all’interno della propria app l’iniziativa green ‘Ant Forest’, per incoraggiare i propri utenti a prendere parte ad attività caratterizzate da basse emissioni di carbonio, come pagare le bollette online oppure camminare invece di guidare; i punti di energia verde guadagnati dagli utenti che aderiscono all’iniziativa possono essere utilizzati per piantare alberi o per proteggere una determinata area di terra al fine di preservarne la biodiversità.

Anche altre grandi aziende si sono impegnate a raggiungere la neutralità in termini di emissioni di carbonio entro i prossimi dieci o vent’anni, unendosi agli sforzi globali per frenare il cambiamento climatico e i suoi effetti devastanti.

Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) sta pianificando di diventare carbon neutral entro il 2030 in tutte le sue attività, dalla produzione alla supply chain, passando per il ciclo di vita del prodotto.

Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) si era già precedentemente impegnata per diventare “carbon negative” entro il 2030, ovvero ad eliminare più CO2 dall’atmosfera rispetto a quanta ne emette.

Nel 2019 Amazon.com Inc. (NASDAQ:AMZN) ha co-fondato The Climate Pledge, un’iniziativa per raggiungere le emissioni zero di CO2 in tutta la sua attività entro il 2040, ovvero dieci anni prima dell’obiettivo stabilito dall’accordo di Parigi.

Movimento dei prezzi: venerdì le azioni di Alibaba Group hanno chiuso in ribasso del 3,7% a 231,87 dollari.