Pre-market: futures USA contrastati, attesa discorsi Fed

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di SYNNEX Corporation e Tencent Music Entertainment Group

Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono contrastati a causa dei timori per un aumento dei rendimenti dei Treasury; gli investitori sono in attesa dei rapporti sugli utili di SYNNEX Corporation (NYSE:SNX) e Tencent Music Entertainment Group (NYSE:TME).

L’indice di attività nazionale della Fed di Chicago per febbraio verrà comunicato alle ore 8:30 ET, mentre i dati sulle vendite di abitazioni esistenti per marzo saranno diffusi alle 10:00 ET. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, prenderà la parola alle 9:00 ET; il presidente della Federal Reserve di Richmond, Thomas Barkin, interverrà alle 10:30 ET; la presidente della Federal Reserve di San Francisco, Mary Daly, interverrà alle 13:00 ET; il vicepresidente alla supervisione della Federal Reserve, Randal Quarles, interverrà alle 13:30 ET; infine Michelle Bowman, membro del consiglio dei governatori della Federal Reserve, parlerà alle 19:15 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 84 punti, attestandosi a 32.419, mentre quelli sull’S&P 500 hanno registrato un aumento di 60,50 punti a quota 3.897,50; i futures sul Nasdaq sono arretrati di 2,25 punti, a 12.905.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 29.818.560 contagi e circa 542.350 vittime; intanto il Brasile ha confermato oltre 11.998.230 casi di COVID-19, mentre l’India ha registrato un totale di almeno 11.646.080 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo dello 0,5% a 64,20 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un ribasso dello 0,7% a 61 dollari al barile. Questa settimana il numero totale di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è aumentato di 9 unità a 318 piattaforme, secondo quanto riferito da Baker Hughes Inc.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei sono in ribasso: l’indice spagnolo Ibex scende dell’1,6%, lo STOXX Europe 600 arretra dello 0,2%, l’indice francese CAC 40 perde lo 0,7%, l’indice tedesco DAX 30 fa segnare +0,1% e il FTSE 100 di Londra registra una diminuzione dello 0,4%.

I listini asiatici sono per lo più in territorio negativo: l’indice giapponese Nikkei ha avuto un tonfo del 2,07%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare +1,14%, l’Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,36% e l’indiano BSE Sensex ha ceduto lo 0,6%; l’indice australiano S&P/ASX 200 ha osservato un aumento dello 0,7%. A gennaio l’indice giapponese degli indicatori economici coincidenti è sceso a 90,3 da una stima preliminare di 91,7, mentre l’indice dei principali indicatori economici è sceso a 98,5 da una lettura preliminare di 99.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Credit Suisse hanno avviato la copertura del titolo Aemetis, Inc. (NASDAQ:AMTX) con un rating Outperform e hanno annunciato un target price di 35 dollari.

Nel pre-market le azioni di Aemetis sono salite dello 0,8% a 20,01 dollari.

Ultime notizie

Canadian Pacific Railway Limited (NYSE:CP) ha annunciato l’intenzione di acquistare Kansas City Southern (NYSE:KSU) tramite un accordo in contanti e azioni da 25 miliardi di dollari.

Thoma Bravo Advantage (NYSE:TBA), società veicolo di Thoma Bravo, ha raggiunto un accordo per quotare in Borsa la società israeliana di monetizzazione mobile ironSource attraverso una fusione che valuta il business complessivo in 11,1 miliardi di dollari.

Nel fine settimana la joint venture fra Volkswagen AG (OTC:VWAGY) e l’azienda cinese di proprietà statale First Automobile Works ha consegnato il suo primo SUV elettrico, l’ID.4 Crozz, a 12 clienti a Shenzhen.

NIO Limited (NASDAQ:NIO) ha firmato un accordo con una società di infrastrutture governativa per la costruzione di stazioni per il cambio delle batterie, secondo CnEVPost.