BioNTech, titolo in rialzo sui primi utili dell’anno

L’azienda biotecnologica tedesca ha anche incrementato l’obiettivo di produzione del suo vaccino anti-Covid a 2,5 miliardi di dosi

BioNTech, titolo in rialzo sui primi utili dell’anno

Nel quarto trimestre BioNTech SE (NASDAQ:BNTX) ha riportato vendite pari a 345,4 milioni di euro, un’impennata rispetto ai 28 milioni incassati nello stesso periodo dell’anno scorso, un risultato attribuibile all’aver riconosciuto per la prima volta i ricavi dai due nuovi accordi di collaborazione per lo sviluppo del vaccino contro il COVID-19, e che alla fine hanno portato al riconoscimento dei ricavi commerciali dello stesso vaccino anti-Covid.

Utili: i ricavi commerciali comprendono circa 188,5 milioni di euro di profitto lordo derivante dalla vendita dei vaccini nel territorio dei partner di collaborazione, il che rappresenta una cifra netta.

Inoltre, sono state riconosciute vendite per 61,4 milioni di euro ai partner di collaborazione per prodotti fabbricati da BioNTech e 20,6 milioni di euro di vendite dirette di vaccino anti-Covid ai clienti in Germania.

L’utile netto per il quarto trimestre è stato di 366,9 milioni di euro, il che rappresenta un’inversione di tendenza rispetto alla perdita di 58,2 milioni di euro realizzata lo scorso anno.

L’utile netto annuo è stato di 15,2 milioni di euro, rispetto a una perdita netta di 179,2 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente.

La società ha chiuso il periodo con disponibilità liquide e mezzi equivalenti per 1,2 miliardi di euro.

Previsioni sul vaccino anti-Covid: BioNTech e il suo partner Pfizer Inc (NYSE:PFE) hanno firmato ordini per 1,4 miliardi di dosi da consegnare nel 2021; secondo quanto dichiarato, BioNTech prevede un fatturato di 9,8 miliardi di euro dai contratti di fornitura già firmati.

L’azienda ha incrementato l’obiettivo di produzione del suo vaccino anti-Covid per il 2021 da 2 a 2,5 miliardi di dosi; secondo quanto dichiarato all’inizio di questo mese, BioNTech e Pfizer hanno previsto di poter avere la capacità di produrre 3 miliardi di dosi di vaccino nel 2022.

Inoltre, l’amministratore delegato dell’azienda tedesca prevede che entro pochi mesi sarà pronta una versione del farmaco che potrà essere conservata in frigorifero. Si stima che quest’anno BioNTech spenderà fino a 850 milioni di euro in attività di ricerca e sviluppo.

Movimento dei prezzi: martedì, all’ultimo controllo, le azioni BNTX hanno guadagnato il 4,26% a 100 dollari.