Che succede oggi alla criptovaluta XRP (Ripple)?

Lunedì l’azienda sottostante all’asset digitale ha annunciato di aver acquisito il 40% di Tranglo, società malese di pagamenti transfrontalieri

Che succede oggi alla criptovaluta XRP (Ripple)?
2' di lettura

Lunedì, al momento della pubblicazione, XRP (XRP) ha osservato un rialzo del 3,18% a 0,58 dollari dopo che la società legata alla criptovaluta, Ripple Labs Inc, ha dichiarato di aver acquisito una partecipazione in una società di pagamenti transfrontalieri con sede in Malesia.

Cosa è successo: lunedì Ripple ha affermato di aver acquisito una partecipazione del 40% in Tranglo, il che le consentirà di “soddisfare la crescente domanda dei clienti nella regione”.

La partnership consentirà a Ripple di espandere la portata del suo sistema di liquidità on demand (ODL), che utilizza XRP per inviare denaro istantaneamente; questo elemento riduce la necessità di capitale circolante, come afferma l’azienda.

“Tranglo svolgerà un ruolo fondamentale nel supportare i corridoi già esistenti, come le Filippine, e nell’introdurre nuovi corridoi di ODL all’interno della sua attuale rete”, ha affermato Ripple.

Perché è importante: dalla nascita, Tranglo ha elaborato oltre 20 milioni di transazioni per un valore totale massimo di 4 miliardi di dollari, ha affermato Ripple – secondo quanto riportato da Bloomberg.

L’annuncio arriva una settimana dopo che Brooks Entwistle, ex dirigente di Goldman Sachs Group Inc (NYSE:GS) e Uber Technologies Inc (NYSE:UBER), è diventato managing director delle operazioni di Ripple nel sud-est asiatico.

Finora XRP è salito del 159,70% da inizio anno, battendo il rendimento della principale criptovaluta al mondo, Bitcoin (BTC), che nello stesso periodo ha fatto registrare un +96,65%.

L’ascesa di XRP arriva nonostante il fatto che la società stia affrontando un contenzioso da parte dell’autorità regolatoria del mercato statunitense, la Securities and Exchange Commission, per le accuse secondo cui Ripple avrebbe condotto un’offerta di titoli non registrata da 1,3 miliardi di dollari.

A dicembre Coinbase ha inferto un pesante colpo a XRP rimuovendo la moneta dalla sua piattaforma.

Mentre affrontava la causa, Ripple ha affermato che BTC ed Ethereum (ETH) sono soggette al controllo cinese, in quanto sottostanno a una regola di maggioranza semplice; la dichiarazione ha provocato la forte reazione da parte di Vitalik Buterin, il co-creatore di ETH.

Al momento della pubblicazione, BTC era in aumento del 4,02% a 57.827,05 dollari ed ETH guadagnava il 6,41% a 1.809,74 dollari.

Foto di Quoteinspector