Nvidia, i trader di opzioni puntano sul rialzo del titolo

Gli operatori sono convinti di un aumento anche dopo il +200% fatto registrare dal titolo negli ultimi 12 mesi

Nvidia, i trader di opzioni puntano sul rialzo del titolo
4' di lettura

Il titolo Nvidia Corporation (NASDAQ:NVDA) ha perso oltre il 24% dal massimo toccato il 16 febbraio a quota 614,90 dollari, a causa di un crollo del settore tech durato due mesi, ma nelle ultime sessioni di contrattazioni le azioni della società hanno iniziato a rimbalzare.

Sebbene le azioni di Nvidia siano aumentate di oltre il 200% da marzo 2020, alcuni trader di opzioni stanno scommettendo su un ulteriore rialzo.

Le operazioni su Nvidia: giovedì, alle 9:35, un trader ha acquistato in blocco 749 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 125 dollari e scadenza il 21 maggio; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 207.800 dollari, per la quale il trader ha pagato 4,45 dollari per contratto di opzione.

Alle 9:54 un trader ha eseguito un ordine sweep di 294 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 540 dollari e scadenza il 1° aprile; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 337.000 dollari, per la quale il trader ha pagato 4,50 dollari per contratto di opzione.

Alle 9:36 un trader ha eseguito un ordine sweep di 489 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 540 dollari e scadenza il 1° aprile; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 269.000 dollari, per la quale il trader ha pagato 5,50 dollari per contratto di opzione.

Alle 9:36 un trader ha eseguito un ordine sweep di 292 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 545 dollari e scadenza il 1° aprile; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 88.000 dollari, per la quale il trader ha pagato 3,02 dollari per contratto di opzione.

Alle 9:38 un trader ha eseguito un ordine sweep di 149 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 555 dollari e scadenza il 16 aprile; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 176.500 dollari, per la quale il trader ha pagato 11,84 dollari per contratto di opzione.

Alle 9:38 un trader ha eseguito un ordine sweep di 111 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 555 dollari e scadenza il 16 aprile; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 132.100 dollari, per la quale il trader ha pagato 11,90 dollari per contratto di opzione.

Alle 9:38 un trader ha eseguito un ordine sweep di 119 opzioni call su Nvidia con prezzo di esercizio di 555 dollari e scadenza il 16 aprile; l’operazione ha rappresentato una scommessa rialzista di 142.700 dollari, per la quale il trader ha pagato 11,99 dollari per contratto di opzione.

I trader stanno scommettendo oltre 1,14 milioni di dollari sul fatto che il prezzo delle azioni Nvidia aumenterà.

Perché è importante: quando viene fatto un ordine sweep, significa che il trader vuole entrare rapidamente in una posizione e che sta anticipando un grosso movimento imminente nel prezzo del titolo sottostante.

Uno sweeper paga il prezzo di mercato per l’opzione call invece di fare un’offerta, riempiendo il book degli ordini di diverse piazze di scambio allo scopo di completare l’ordine immediatamente.

Questi tipi di ordini su opzioni call sono generalmente effettuati da investitori istituzionali; gli investitori al dettaglio possono trovare utile osservare i movimenti degli sweeper, poiché indicano che è entrato smart money (denaro intelligente) su una posizione.

Quando si verifica un block trade (un acquisto in blocco), significa che un hedge fund o un investitore istituzionale ha assunto una posizione in opzioni.

Un block trade è sempre di grandi dimensioni ed è tipicamente gestito da una blockhouse al di fuori del mercato aperto; dato che i block trade non avvengono sul mercato aperto, le grandi dimensioni degli scambi non creano volatilità nel titolo negoziato.

Come gli sweeper, anche i block trade indicano che è entrato smart money su una posizione.

Cosa ha intenzione di fare Nvidia: la nuova scheda grafica di Nvidia, la RTX A6000, dovrebbe arrivare presto sugli scaffali e da giovedì sarà disponibile per il pre-ordine.

La GPU avrà una memoria GDDR6 da 48 GB, ray tracing e rendering in tempo reale, intelligenza artificiale accelerata e realtà virtuale fotorealistica; gli investitori potrebbero aver scommesso sul fatto che questa nuova tecnologia sarà ancora più popolare del previsto.

Movimento dei prezzi di NVDA: all’ultimo controllo le azioni di Nvidia erano in aumento del 2,3% a 546,36 dollari giovedì.

Foto gentilmente concessa da Nvidia