Pre-market: futures USA in lieve aumento in vista dei verbali Fed

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di Carnival e Lamb Weston

Sedute USA
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano in leggero aumento dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones ha ceduto circa 100 punti. Gli investitori sono in attesa dei risultati sugli utili di Carnival Corp (NYSE:CCL) e Lamb Weston Holdings Inc (NYSE:LW).

Il rapporto sul commercio internazionale degli Stati Uniti per il mese di febbraio sarà pubblicato alle ore 8:30 ET, mentre i dati sul credito al consumo, sempre per febbraio, verranno diffusi alle 15:00 ET. Il Federal Open Market Committee pubblicherà i verbali della sua ultima riunione alle 14:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans, parlerà alle ore 9:00 ET; il presidente della Federal Reserve di Dallas, Robert Kaplan, interverrà alle 11:00 ET; il presidente della Federal Reserve di Richmond, Thomas Barkin, prenderà la parola alle 12:00 ET; infine, la presidente della Federal Reserve di San Francisco, Mary Daly, interverrà alle 13:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno guadagnato 21 punti, attestandosi a 33.336, mentre quelli sull’S&P 500 hanno registrato un aumento di 3,25 punti a quota 4.067,25; i futures sul Nasdaq sono saliti di 19,75 punti, a 13.589,75.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 30.847.140 contagi e circa 556.520 vittime; intanto il Brasile ha confermato oltre 13.100.580 casi di COVID-19, mentre l’India ha registrato un totale di almeno 12.801.780 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,9% a 63,32 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,8% a 59,81 dollari al barile. Nella settimana terminata il 2 aprile le scorte di greggio degli USA sono diminuite di 2,6 milioni di barili, secondo quanto riportato dall’American Petroleum Institute. Il report settimanale dell’Energy Information Administration sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti verrà comunicato alle 10:30 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei hanno iniziato le contrattazioni in maniera contrastante: l’indice spagnolo Ibex scendeva dello 0,2%, lo STOXX Europe 600 arretrava dello 0,1%, l’indice francese CAC 40 era in crescita dello 0,1%, l’indice tedesco DAX 30 faceva segnare -0,1% e il FTSE 100 di Londra registrava un aumento dello 0,7%. A marzo l’indice PMI dei servizi nel Regno Unito è stato rivisto al ribasso a 56,3 da una lettura preliminare di 56,8; nello stesso mese, l’indice PMI composito della Francia è stato rivisto al rialzo a 50 contro una stima preliminare di 49,5 e il PMI composito della Germania è aumentato a 57,3 da una lettura preliminare di 56,8; sempre a marzo, l’indice PMI composito dell’Eurozona è stato rivisto al rialzo a 53,2 contro una stima preliminare di 52,5, mentre l’indice PMI dei servizi è salito a 49,6 da una lettura preliminare di 48,8.

I mercati asiatici si sono mossi per lo più in territorio positivo: l’indice giapponese Nikkei ha guadagnato lo 0,12%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -0,10%, l’Hang Seng di Hong Kong ha ceduto lo 0,91%, l’indice australiano S&P/ASX 200 è cresciuto dello 0,6% e l’indiano BSE Sensex è salito dello 0,9%. A febbraio l’indice dei principali indicatori economici del Giappone è salito a 99,7 da 98,5 del mese precedente, mentre l’indice degli indicatori economici coincidenti è sceso a 89,0 da 90,3; a marzo l’indice PMI dei servizi dell’India è sceso a 54,6 da 55,3 del mese precedente, mentre la Reserve Bank of India ha mantenuto il suo tasso repo di riferimento al 4%; sempre per il mese di marzo, l’indice PMI dei servizi dell’Australia è stato rivisto al ribasso a 55,5 da una lettura preliminare di 56,2.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Wells Fargo hanno alzato il rating di Fox Corporation (NASDAQ:FOXA) da Underweight a Equal-weight e hanno annunciato un target price di 41 dollari.

In pre-market le azioni Fox hanno avuto una crescita dello 0,8% a 37,35 dollari.

Ultime notizie

  • Smart Global Holdings Inc (NASDAQ:SGH) ha riportato buoni risultati per il secondo trimestre e ha pubblicato solide previsioni per il trimestre attuale.
  • Genworth Financial, Inc. (NYSE:GNW) ha segnalato la risoluzione dell’accordo di fusione con China Oceanwide Holdings Group Co., Ltd.
  • Homology Medicines Inc (NASDAQ:FIXX) ha riportato una proposta di offerta pubblica di azioni ordinarie da 50 milioni di dollari.
  • Phreesia (NYSE:PHR) ha riportato un’offerta da 4,5 milioni di azioni ordinarie.