Starbucks, cresce la domanda di latte d’avena

Starbucks si ritrova a corto di latte d'avena in alcuni punti vendita negli Stati Uniti

Starbucks, cresce la domanda di latte d’avena
2' di lettura

Secondo quanto riferito martedì dalla CNN, Starbucks Corporation (NASDAQ:SBUX) starebbe affrontando una carenza di latte d’avena in alcuni dei suoi punti vendita negli Stati Uniti.

Cosa è successo: Ad appena un mese di distanza dalla sua introduzione, il latte d’avena di Oatly AB, produttore di alimenti e bevande vegane, già scarseggia nei caffè Starbucks statunitensi.

La società con sede in Svezia, che sarà presto quotata, è uno dei fornitori chiave di Starbucks per il latte d’avena, un prodotto che di recente ha visto aumentare la propria popolarità, grazie a un cambiamento nella domanda di alternative al latte a base vegetale. La catena di caffè, infatti, utilizza il prodotto Oatly per preparare i caffelatte vegani.

Stando all’articolo della CNN, i limiti nella fornitura da parte di Oatly sarebbero dovuti al forte ritardo nella costruzione di una nuova struttura di produzione nello Utah. Ciononostante, nessuna delle due società ha approfondito se le carenze temporanee di approvvigionamento registrate in alcune sedi di Starbucks siano direttamente collegate a questa situazione.

“A causa dell’elevata domanda, alcuni clienti potrebbero riscontrare una temporanea assenza di latte d’avena in determinati punti vendita”, ha annunciato martedì un portavoce di Starbucks a CNN Business, aggiungendo che i rifornimenti arriveranno “presto”, senza però indicare una data precisa.

La società madre di Oatly, Havre Global, aveva annunciato la partnership con Starbucks a febbraio, subito dopo aver rivelato l’intenzione di quotare le sue azioni.

Perché è importante: Starbucks ha lanciato il suo “Oat milk latte” nel 2020, introducendo poi il latte d’avena Oatly il mese scorso. Le prospettive di crescita a lungo termine di Oatly potrebbero dipendere dalla sua capacità di attrarre e fidelizzare nuovi clienti come Starbucks.

Al 13 febbraio 2020, secondo precedenti notizie, le vendite di latte d’avena risultavano aumentate di oltre il 170% rispetto all’anno precedente.

Oatly AB ha venduto una quota di 200 milioni di dollari a un gruppo di investitori, tra i quali spiccano il colosso del private equity Blackstone Group Inc (NYSE:BX), celebrità del calibro di Oprah Winfrey e Natalie Portman, nonché la società di intrattenimento fondata da Jay-Z.

Starbucks ha inoltre stretto una partnership con altre aziende produttrici di alimenti vegetali, come Beyond Meat Inc. (NASDAQ:BYND) e Impossible Foods.

Movimento dei prezzi: Martedì, le azioni Starbucks hanno chiuso in rialzo dell’1,92%, a 113,15 dollari.