Dogecoin, americani perdono interesse per la criptovaluta

Ecco tutto quel che devono sapere gli investitori

Dogecoin, americani perdono interesse per la criptovaluta
2' di lettura

Si sta riducendo il cosiddetto “interesse nel tempo” per Dogecoin (DOGE), secondo Google Trends, una funzionalità per tendenze di ricerca che misura la frequenza con cui un determinato termine di ricerca viene inserito nel motore di ricerca di Google – consociata di Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG).

Cosa è successo: un valore di interesse nel tempo pari a 100 indica un picco di popolarità per un dato termine, 50 significa che la popolarità del termine è della metà e infine zero significa che non ci sono dati sufficienti per il termine specificato.

Il 15 aprile Bitcoin (BTC), DOGE ed Ethereum (ETH) avevano valori rispettivamente di 11, 11 e 3, il che significa che sia DOGE che BTC hanno registrato un interesse nel tempo simile negli Stati Uniti.

Il giorno successivo, l’interesse nel tempo per DOGE aveva toccato quota 100, mentre BTC ed ETH erano rispettivamente a 16 e 3.

Alla data di mercoledì sera, l’interesse nel tempo per DOGE è sceso a 12, mentre BTC ed ETH sono a 10 e 2.

L’interesse nel tempo per DOGE è diminuito, scendendo a livelli simili a quelli di BTC, mentre ETH ha goduto della stessa quantità di interesse per l’intero periodo fra il 15 aprile e il 21 aprile.

Perché è importante: nel corso della settimana passata l’interesse per Dogecoin aveva dominato gli Stati Uniti, mentre Bitcoin è rimasto popolare in altre parti del mondo, secondo un tweet di Google Trends.

L’interesse nel tempo per DOGE sembra aver raggiunto il picco prima del cosiddetto Doge Day, che si è celebrato il 20 aprile.

In occasione del Doge Day, l’interesse nel tempo per DOGE si è attestato a 41 mentre i valori di BTC ed ETH erano, rispettivamente, 14 e 3.

I sostenitori del Doge Day avevano sperato di spingere il prezzo di DOGE al livello di 0,69 dollari o di 1 dollaro, ma i loro sforzi sono stati vani.

I guadagni da inizio anno di DOGE, del 6.093,65%, hanno eclissato i rendimenti dell’80,88% e del 216,48% fatti registrare da BTC ed ETH nello stesso periodo.

Nelle 24 ore precedenti alla pubblicazione, DOGE ha avuto un ribasso del 2,44% a 0,30 dollari, BTC ha ceduto il 3,91% a 53.737,01 dollari ed ETH ha fatto segnare +4,37% a 2.410,85 dollari.

Movimento dei prezzi: le azioni di Classe A e C di Alphabet hanno chiuso la sessione regolare di mercoledì per lo più invariate, rispettivamente a 2.278,35 e 2.293,29 dollari; nella sessione after-hours le azioni di Classe A e C sono arretrate, rispettivamente, dello 0,19% e dello 0,14%.