Moderna, titolo in calo: vendite 1° trimestre sotto le stime

L'azienda biotecnologica prevede comunque vendite di prodotti pari a 19,2 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2021

Moderna, titolo in calo: vendite 1° trimestre sotto le stime
1' di lettura
  • Moderna Inc (NASDAQ:MRNA) ha riportato utili per azione del primo trimestre 2021 di 2,84 dollari, un’inversione di tendenza rispetto alla perdita per azione di 0,35 dollari registrata l’anno scorso; la cifra ha superato la stima di consenso di 2,39 dollari.
  • I ricavi del primo trimestre, a quota 1,9 miliardi di dollari, contro gli 8 milioni di un anno fa, sono risultati tuttavia inferiori alla stima di consenso (2,04 miliardi).
  • La straordinaria crescita delle vendite è attribuibile principalmente alle vendite commerciali del vaccino contro il COVID-19 (1,7 miliardi di dollari), con 102 milioni di dosi riconosciute come ricavi.
  • L’utile operativo è stato di 1,3 miliardi di dollari, rispetto a una perdita di 131 milioni riportata l’anno scorso.
  • Moderna detiene disponibilità liquide e mezzi equivalenti per 8,2 miliardi di dollari e ha generato un flusso di cassa operativo di 3 miliardi.
  • Guidance: per l’anno fiscale 2021 la società ha già firmato accordi di acquisto anticipato per la consegna programmata, con le vendite di prodotti previste quantificate in 19,2 miliardi di dollari, comprese quelle già registrate in questo primo trimestre.
  • Moderna prevede di consegnare 200-250 milioni di dosi del suo vaccino anti-Covid nel secondo trimestre.
  • La biotech, inoltre, prevede spese generali, amministrative e di vendita (SGAV) e di ricerca e sviluppo (R&D) più elevate nel 2021, con l’aumento delle attività commerciali, di R&D e dei costi.
  • Ieri, una singola dose di richiamo del vaccino anti-Covid di Moderna ha generato una risposta immunitaria positiva contro le varianti identificate per la prima volta in Sud Africa e Brasile.
  • Movimento dei prezzi: all’ultimo controllo, durante la sessione pre-market di giovedì, le azioni di Moderna hanno ceduto il 5,8% a 153,36 dollari.

Nessun Articolo da visualizzare