Microsoft, rapporto rischio/rendimento favorevole

Vediamo perché JohnMcPeake, analista di Rosenblatt Securities, si esprime positivamente sul titolo del titano tech di Redmond

Microsoft, rapporto rischio/rendimento molto favorevole
1' di lettura

Il colosso informatico Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) ha ricevuto il sostegno rialzista da parte di un analista di Rosenblatt Securities.

Cosa dicono gli analisti su Microsoft: l’analista John McPeake ha avviato la copertura delle azioni Microsoft con una valutazione Buy e un target price di 301 dollari, indicando un potenziale al rialzo del 26%.

La tesi su Microsoft: Microsoft è la più importante società di software del pianeta, conta oltre un miliardo di dispositivi e utenti, il maggior ecosistema al mondo di sviluppatori, e il 74% dei suoi ricavi proviene da fonti ricorrenti, ha affermato in una nota McPeake.

Inoltre, la società ha 1,2 miliardi di identità nella sua Azure Active Directory e nell’ultimo anno il numero di utenti attivi giornalieri di Teams è incrementato di dieci volte, fino a 145 milioni di unità, ha affermato l’analista; LinkedIn ha più di 756 milioni di membri mentre XBox ha oltre 100 milioni di utenti attivi mensili, ha aggiunto McPeake.

Nel cloud computing l’azienda è arrivata al secondo posto e sta guadagnando quote di mercato, ha osservato l’analista.

“Riteniamo che Microsoft dovrebbe essere in grado di far crescere il fatturato intorno al 15% espandendo moderatamente i margini operativi nel corso dei prossimi cinque anni, sostenendo la crescita annuale degli utili per azione e del flusso di cassa libero intorno al 15% su larga scala”, ha scritto McPeake nella nota.

Guardando ai prossimi tre e cinque anni, Rosenblatt ritiene che il titolo possa mostrare un rialzo, rispettivamente, del 35% e del 50%; il rapporto rischio/rendimento di Microsoft è molto favorevole, ha concluso l’esperto di Rosenblatt.

Movimento dei prezzi: giovedì pomeriggio, all’ultimo controllo, le azioni Microsoft erano in aumento dell’1,69% a 243,03 dollari.

(Foto: Coolcaesar tramite Wiki Commons)