Dogecoin, market cap scenderà sotto quota $1 mld

Questa è la previsione di Barry Silbert, investitore veterano nel settore delle criptovalute

Dogecoin, market cap scenderà sotto quota  mld
2' di lettura

Barry Silbert, fondatore e CEO di Digital Currency Group, ha previsto che la capitalizzazione di mercato della criptovaluta meme Dogecoin (DOGE) scenderà al di sotto del miliardo di dollari.

Cosa è successo: Silbert ha affermato su Twitter che la capitalizzazione di mercato di Dogecoin non vale l’attuale market cap di 37 miliardi di dollari. Digital Currency Group è una società di venture capital incentrata sul mercato delle valute digitali e fra le sue filiali vi sono Grayscale Investments e CoinDesk.

Silbert ha aggiunto che Dogecoin è “l’acquisto da momentum d’azzardo per definizione”; l’investitore crede che una volta che questo momentum sarà esaurito, gli attuali detentori dell’altcoin si sposteranno su altre monete e impareranno che “ci sono molte altre/migliori maniere per ottenere rendimenti di 10 volte tanto”.

Silbert, comunque, ha aggiunto che “certamente” Dogecoin non sparirà, grazie alla sua community appassionata, ed è davvero entusiasta di vedere cosa può diventare la moneta meme nel corso del tempo.

Il co-creatore di Dogecoin Billy Markus ha consigliato a Silbert di non convincere le persone “sminuendole”, aggiungendo di non capire per quale motivo i sostenitori della principale criptovaluta al mondo, Bitcoin (BTC), siano “così decisi a darsi la zappa sui piedi”.

Perché è importante: nata fondamentalmente per scherzo nel 2013, Dogecoin è salita alla ribalta quest’anno, in gran parte grazie all’appoggio del CEO di Tesla Inc. (NASDAQ:TSLA) Elon Musk; i guadagni da inizio anno della criptovaluta meme sono di uno straordinario 6.878,79%.

La rapida ascesa di Dogecoin ha portato alla creazione di molte altre criptovalute ispirate ai meme.

La criptovaluta a tema Shiba Inu, tuttavia, ha perso il 55,3% dal suo massimo storico di 0,7376 dollari raggiunto l’8 maggio; ora DOGE è scesa al settimo posto in termini di capitalizzazione di mercato.

La previsione di Silbert sul crollo della capitalizzazione di mercato di Dogecoin sotto quota 1 miliardo di dollari implica che il prezzo dell’asset digitale precipiti dal suo livello attuale, superiore ai 0,30 dollari, fino a una cifra ben inferiore agli 0,01 dollari.

Movimento dei prezzi: nelle ultime 24 ore Dogecoin ha guadagnato l’8,8% e al momento della pubblicazione scambiava a 0,3302 dollari.