Pre-market: futures USA contrastati, attesa report ADP

Un’occhiata ai mercati; si attendono i verbali della Federal Reserve e le trimestrali di Advance Auto Parts, Donaldson Company, NetApp e PVH

Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi risultavano contrastanti dopo la chiusura di Wall Street nella sessione precedente. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili da Advance Auto Parts, Inc. (NYSE:AAP), Donaldson Company, Inc. (NYSE:DCI), NetApp Inc. (NASDAQ:NTAP) e PVH Corp. (NYSE:PVH).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il report nazionale di ADP sull’occupazione negli Stati Uniti nel mese di maggio verrà pubblicato alle ore 8:15 ET. Il Federal Open Market Committee (FOMC) pubblicherà il suo ultimo rapporto Beige Book alle 14:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans, parlerà alle 12:00 ET; anche il presidente della Federal Reserve di Philadelphia, Patrick Harker, interverrà alle 12:00 ET; il presidente della Federal Reserve di Dallas, Robert Kaplan, prenderà la parola alle 18:05 ET.

I futures sull’indice Dow Jones guadagnavano 42 punti, attestandosi a 34.592, quelli sull’S&P 500 salivano di 0,50 punti a quota 4.199 e i futures sul Nasdaq 100 erano in calo di 13 punti, a 13.635,75.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 33.287.570 contagi e circa 595.210 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 28.307.830 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha confermato oltre 16.624.480 casi.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,4% a 70,55 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,3% a 67,92 dollari al barile. Il report dell’American Petroleum Institute sulle scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti verrà pubblicato nel corso della giornata.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei hanno avviato le negoziazioni in modo misto: l’indice spagnolo Ibex cedeva lo 0,2%, lo STOXX Europe 600 guadagnava lo 0,1%, l’indice francese CAC 40 era in calo dello 0,1%, il FTSE 100 di Londra era in verde dello 0,3% e l’indice tedesco DAX 30 faceva segnare -0,1%. Durante i primi quattro mesi del 2021 il deficit di bilancio della Francia si è ridotto a 91,37 miliardi di euro, rispetto ai 92,12 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. Ad aprile le vendite al dettaglio in Germania hanno avuto una flessione del 5,5%, rispetto a una crescita del 7,7% a marzo.

I listini asiatici hanno chiuso contrastati: l’indice giapponese Nikkei ha guadagnato lo 0,46%, il cinese Shanghai Composite è arretrato dello 0,76%, l’Hang Seng di Hong Kong ha ceduto lo 0,85%, l’indice australiano S&P/ASX 200 ha osservato un incremento dell’1,1% e l’indiano BSE Sensex ha perso lo 0,9%. Nel primo trimestre del 2021 l’economia dell’Australia è cresciuta dell’1,8% su base trimestrale.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di HC Wainwright & Co. hanno avviato la copertura sul titolo Altimmune, Inc. (NASDAQ:ALT) con un rating Buy e hanno annunciato un target price di 35 dollari.

Martedì le azioni di Altimmune hanno avuto un calo dell’1,5% chiudendo a 12,46 dollari.

Ultime notizie

  • Martedì Hewlett Packard Enterprise Co (NYSE:HPE) ha riportato risultati del secondo trimestre migliori del previsto; la società, inoltre, ha affermato di prevedere utili non-GAAP per l’anno fiscale 2021 compresi fra 1,82 e 1,94 dollari per azione.
  • Xpeng Inc (NYSE:XPEV) è sulla buona strada per soddisfare o battere il dato sulle consegne del secondo trimestre, secondo quanto riportato da Bloomberg martedì.
  • Zoom Video Communications Inc (NASDAQ:ZM) ha riportato risultati positivi per il primo trimestre e ha migliorato le previsioni per l’intero anno.
  • Stealth BioTherapeutics Corp (NASDAQ:MITO) ha dichiarato che il suo elamipretide, candidato per il trattamento della sindrome di Barth, ha ricevuto la designazione di farmaco orfano dall’Agenzia europea per i medicinali.