Le Borse europee in rialzo continuano a resistere alle paure dell’inflazione

1' di lettura

Avvio in verde per i listini del Vecchio Continente che non si fanno spaventare dai rischi di nuovi aumenti dei prezzi. A Piazza Affari Pirelli perde il 2%, petrolio in lieve aumento

Le Borse europee iniziano la giornata di contrattazioni sopra la parità, aspettando i dati sul mercato del lavoro Usa e gli esiti dello stress test annuale condotto dalla Fed sulle banche americane. A Milano il Ftse Mib apre a +0,45%, a Francoforte il Dax a +0,70%, il Cac40 di Parigi a +0,57%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,70% e il Ftse 100 di Londra a +0,26%. La Borsa di Tokyo conclude la sessione piatta, rallentata ancora dai timori per l’aumento dell’inflazione.

NASDAQ RECORD

Ieri Wall Street ha chiuso contrastata, con l’indice S&P 500 a -0,11%, il Dow Jones s -0,21% ma con il Nasdaq in positivo (+0,13%) che ha aggiornato un nuovo record. I future sulla Borsa di New York sono positivi, con tutti e tre gli indici in rialzo. Spostandoci sul piano macro, focus sui prezzi all’import di maggio della Germania, sull’indice Ifo tedesco e sulle richieste settimanali dei sussidi disoccupazione negli Stati Uniti. Attesi anche i dati sul Pil definitivo del primo trimestre, sugli ordini di beni durevoli di maggio preliminari e sulle scorte settimanali di gas naturale…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.