Pre-market: futures USA in lieve rialzo, attesa dati economia

Un’occhiata ai mercati; si attendono le trimestrali di Kansas City Southern, Charles Schwab e State Street

Sedute USA
Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi risultavano in leggero rialzo in vista della pubblicazione degli utili di diverse aziende e di vari report economici previsti per oggi; giovedì Wall Street ha chiuso in territorio positivo, con l’indice Dow Jones che nella sessione precedente ha guadagnato oltre 50 punti, mentre il Nasdaq ha avuto un tonfo di 100 punti. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili di Kansas City Southern (NYSE:KSU), Charles Schwab Corporation (NYSE:SCHW) e State Street Corp (NYSE:STT).

I dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti per il mese di giugno saranno diffusi alle ore 8:30 ET, mentre i dati di maggio sugli inventari aziendali e l’indice di fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan per luglio verranno pubblicati alle 10:00 ET. Il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams, interverrà alle 9:00 ET; il report del Treasury International Capital per il mese di maggio verrà diffuso alle 16:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones erano in aumento di 49 punti, attestandosi a 34.913, quelli sull’S&P 500 salivano di 4,25 punti a quota 4.356,25 e i futures sul Nasdaq 100 guadagnavano 10,25 punti, a 14.797,75.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 33.975.700 contagi e circa 608.390 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 31.026.820 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha confermato oltre 19.262.510 casi.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,2% a 73,58 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,1% a 71,73 dollari al barile. La scorsa settimana le scorte di gas naturale degli Stati Uniti sono cresciute di 55 miliardi di piedi cubi, ha comunicato giovedì l’Energy Information Administration. Il report di Baker Hughes Inc sul conteggio delle piattaforme petrolifere attive nell’area nordamericana per la scorsa settimana verrà pubblicato alle ore 13:00 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei hanno aperto sostanzialmente in territorio positivo: l’indice spagnolo Ibex saliva dello 0,4%, lo STOXX Europe 600 guadagnava lo 0,2%, l’indice francese CAC 40 cedeva lo 0,1%, il FTSE 100 di Londra era in rialzo dello 0,4% e l’indice tedesco DAX 30 faceva segnare +0,2%. A giugno le immatricolazioni di autovetture nell’Unione Europea sono salite del 10,4% annuo a 1,05 milioni di unità. A maggio il surplus commerciale dell’Italia è cresciuto a 5,64 miliardi di euro dai 5,62 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso.

I mercati asiatici hanno terminato la sessione perlopiù in calo: l’indice giapponese Nikkei ha perso lo 0,98%, l’Hang Seng di Hong Kong ha avuto un rialzo dello 0,03%, il cinese Shanghai Composite ha ceduto lo 0,71%, l’indice australiano S&P/ASX 200 è salito dello 0,2% e l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare -0,3%. La Banca del Giappone ha mantenuto i tassi di interesse di riferimento a breve termine al -0,1%; la Banca centrale del Paese, tuttavia, ha ridotto la sua proiezione sul PIL per l’anno fiscale in corso al 3,8% dalla precedente previsione del 4%.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Keybanc hanno mantenuto sul titolo Coupa Software Incorporated (NASDAQ:COUP) la raccomandazione Overweight e hanno abbassato il target price da 350 a 300 dollari.

In pre-market le azioni Coupa Software hanno guadagnato lo 0,2% a 226,60 dollari.

Ultime notizie

Giovedì Alcoa Corp (NYSE:AA) ha riportato risultati del secondo trimestre migliori del previsto.

Intel Corp (NASDAQ:INTC) è in trattative per l’acquisizione del produttore di chip a contratto GlobalFoundries per 30 miliardi di dollari, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, che cita alcune fonti.

Marten Transport, Ltd (NASDAQ:MRTN) ha riportato utili del secondo trimestre in linea con le stime degli analisti, mentre le vendite hanno mancato le attese.

Nel secondo trimestre di quest’anno le immatricolazioni di veicoli elettrici a marchio Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) in California (stato USA in cui ha sede l’azienda) sono cresciute dell’85% rispetto all’anno scorso a quota 23.556 veicoli – secondo la società di ricerca Cross-Sell, come riportato giovedì da Reuters.