Bce conferma il nuovo target di inflazione, nessuna modifica a tassi e piano d’acquisto

1' di lettura

La Banca centrale europea è disposta ad accettare un aumento transitorio dell’inflazione sopra il 2%. Per ora nessuna modifica al Pepp, che rimane con una dotazione di 1.850 miliardi di euro

Sulla scia dell’ultima decisione anticipata il mese scorso, la Banca centrale europea ha confermato la revisione della guidance dopo aver portato il target di inflazione intorno al 2% “simmetrico”. Tuttavia, pur dicendosi disposta a tollerare un periodo di inflazione transitorio sopra il 2%, la Bce non ha annunciato modifiche per quanto riguarda i tassi di interesse e il piano di acquisto titoli (Pepp).

TASSI INVARIATI

I tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,50%. Rimane intatto anche il Programma di acquisto per l’emergenza pandemica (Pepp) con una dotazione finanziaria totale di 1.850 miliardi di euro, almeno sino alla fine di marzo 2022. Inoltre, la Bce continuerà a reinvestire il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del PEPP almeno sino alla fine del 2023…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.