Rc Auto, ecco perché in Italia l’assicurazione è più cara

1' di lettura

Stipulare una polizza auto in Italia costa molto di più rispetto alla media dei Paesi Ue. Tra i motivi il costo dei sinistri e le commissioni. Si spende meno online

Circa 90 euro in più. Gli automobilisti italiani sono costretti a pagare di più per l’assicurazione dell’auto rispetto agli altri europei. E anche se il gap, come si legge nella “Relazione sull’attività svolta dall’Istituto nel 2020” dell’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, con gli altri Paesi si è dimezzato nell’ultimo decennio, stipulare una polizza Rc Auto nel Belpaese resta più caro che altrove. Cerchiamo di capire perché.

PREZZO MEDIO PIÙ ALTO

Tra i motivi che spingono all’insù il premio dell’assicurazione ci sono un maggiore costo dei sinistri e spese più elevate. Per fare il confronto, sono stati presi in considerazione i premi medi Rc Auto, al netto del carico fiscale e parafiscale, pagati dagli assicurati in cinque principali Paesi dell’Unione europea (Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito). I Paesi considerati, si legge nel rapporto dell’Istituto, costituivano, a fine 2019, il 63,4% della popolazione e il 76,3% del prodotto interno lordo dell’Unione. A fine 2019, il premio medio dell’assicurazione auto risultava 91 euro più alto della media dei quattro paesi presi in esame…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.