Pre-market: futures USA perlopiù in rosso

Un’occhiata ai mercati; si attendono le trimestrali di General Motors, CVS Health, McKesson e AmerisourceBergen

Pre-market: futures USA perlopiù in rosso
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano per lo più in ribasso dopo che nella sessione precedente l’indice Dow Jones ha guadagnato circa 280 punti. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili da General Motors Company (NYSE:GM), CVS Health Corp (NYSE:CVS), McKesson Corporation (NYSE:MCK) e AmerisourceBergen Corporation (NYSE:ABC).

Il report nazionale di ADP sull’occupazione negli Stati Uniti per il mese di luglio sarà pubblicato alle ore 8:15 ET; l’indice PMI servizi di luglio verrà diffuso alle 9:45 ET; l’indice servizi dell’ISM per luglio sarà reso noto alle 10:00 ET. Il Vicepresidente della Federal Reserve Richard Clarida interverrà alle 10:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones erano in calo di 40 punti, attestandosi a 34.958, quelli sull’S&P 500 scendevano di 3,25 punti a quota 4.411,75 e i futures sul Nasdaq 100 guadagnavano 10,50 punti, a 15.056,75.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 35.238.140 contagi e circa 614.290 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 31.769.130 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha confermato oltre 19.985.810 casi.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,5% a 72,74 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,2% a 70,72 dollari al barile. Nella settimana terminata il 30 luglio le scorte di greggio statunitensi sono diminuite di circa 879.000 barili, rispetto a un aumento di 810.000 barili nella settimana precedente, come ha comunicato martedì l’American Petroleum Institute. Il report settimanale dell’Energy Information Administration sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti verrà pubblicato alle 10:30 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei hanno iniziato la sessione perlopiù in rialzo: l’indice spagnolo Ibex cedeva lo 0,1%, lo STOXX Europe 600 e l’indice francese CAC 40 guadagnavano entrambi lo 0,4%, il FTSE 100 di Londra saliva dello 0,3% e l’indice tedesco DAX 30 faceva segnare +0,5%. A luglio l’indice PMI servizi dell’Eurozona di IHS Markit è salito a 59,8 dalla lettura finale di giugno di 58,3; nello stesso mese l’indice PMI composito dell’Eurozona è salito a 60,2 dal valore di 59,5 di giugno. A luglio l’indice PMI servizi della Germania è salito a 61,8 da una lettura finale di 57,5 nel mese precedente, mentre l’indice PMI servizi dell’Italia è salito a 58 da 56,7; sempre a luglio, l’indice PMI servizi della Spagna è sceso a 61,9 da 62,5 a giugno.

I mercati asiatici hanno chiuso sostanzialmente in aumento: l’indice giapponese Nikkei ha ceduto lo 0,21%, l’Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,92%, il cinese Shanghai Composite è salito dello 0,85%, l’indice australiano S&P/ASX 200 ha avuto un rialzo dello 0,4% e l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare +1%. A luglio l’indice PMI servizi dell’India è salito a 45,4 da 41,2 del mese precedente. Sempre a luglio, il PMI servizi generali della Cina di Caixin è salito a 54,9 da un livello minimo di 14 mesi di 50,3 un mese fa. A giugno le vendite al dettaglio in Australia sono diminuite dell’1,8%; a luglio l’indice PMI servizi del Paese è sceso a un minimo di 14 mesi di 44,2. A luglio l’indice PMI servizi del Giappone è sceso a 47,4 da una lettura finale di 48 a giugno.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di JP Morgan hanno declassato il titolo Zymergen Inc. (NASDAQ:ZY) da Overweight a Neutral e hanno annunciato un target price di 12 dollari.

Negli scambi pre-market le azioni Zymergen sono precipitate del 69% a 10,80 dollari.

Ultime notizie

  • Martedì Herbalife Nutrition Ltd (NYSE:HLF) ha riportato utili positivi per il secondo trimestre; secondo quanto dichiarato, la società prevede utili rettificati per l’anno fiscale 2021 compresi fra 4,70 e 5,10 dollari per azione.
  • Martedì Paycom Software (NASDAQ:PAYC) ha pubblicato risultati del secondo trimestre migliori del previsto.
  • La Food and Drug Administration sta cercando di concedere la piena approvazione al vaccino anti-Covid di Pfizer Inc. (NYSE:PFE) – BioNTech SE (NASDAQ:BNTX) entro l’inizio di settembre, secondo quanto riportato martedì dal New York Times, che cita alcune fonti coinvolte nell’iniziativa.
  • United Therapeutics Corporation (NASDAQ:UTHR) ha riportato risultati positivi per il secondo trimestre.