4 modi in cui il Congresso USA può muovere i mercati a settembre

Ecco come potrebbero cambiare gli equilibri del mercato azionario statunitense in base all’approvazione o meno di alcuni importanti disegni di legge

4 modi in cui il Congresso USA può muovere i mercati a settembre
2' di lettura

Ora che a settembre il Congresso degli Stati Uniti tornerà al lavoro dopo la pausa estiva, sin dall’inizio dovrà affrontare quattro importanti temi che potrebbero muovere i mercati.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Joseph Song, economista di Bank of America, giovedì ha evidenziato quattro questioni che a settembre potrebbero causare un movimento dell’SPDR S&P 500 ETF Trust (NYSE:SPY).

Riconciliazione del bilancio e infrastrutture

1. La Camera dei Rappresentanti redigerà un pacchetto di riconciliazione del bilancio per finanziare il piano di spesa interna da 3.500 miliardi di dollari voluto dal presidente Joe Biden; a partire dal 9 settembre il comitato Ways and Means si riunirà per quattro giorni per elaborare eventuali modifiche al codice tributario.

2. La presidente della Camera Nancy Pelosi ha promesso un voto sul disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture entro il 27 settembre, ma l’ala progressista dei Democratici ha minacciato di negare il voto su questo disegno di legge finché non verrà completato il voto sul pacchetto di riconciliazione del bilancio, un elemento che potenzialmente potrebbe creare problemi e una certa volatilità del mercato.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Finanziamenti e tetto del debito

3. Il Congresso dovrà concordare un pacchetto completo di finanziamenti per l’anno fiscale o il 1° ottobre avverrà il blocco delle attività amministrative (government shutdown); i precedenti colloqui sul pacchetto di finanziamenti sono in fase di stallo, e al Senato i Democratici avranno bisogno almeno di un sostegno bipartisan per superare la soglia dei 60 voti determinata dagli ostruzionisti.

4. Il tetto del debito degli Stati Uniti è stato reintrodotto il 1° agosto e da allora il Dipartimento del Tesoro ha utilizzato il suo saldo di cassa e altre “misure straordinarie” per finanziare il governo federale; i Repubblicani hanno promesso che non aumenteranno il tetto del debito senza tagli alla spesa né altre concessioni ai Democratici. Song ha poi aggiunto che probabilmente il saldo di cassa del Tesoro USA si esaurirà fra metà ottobre e dicembre.

L’analista ha dichiarato che nel corso delle prossime settimane Bank of America seguirà ciascuno di questi quattro temi chiave durante il loro evolversi a Washington.

“I negoziati sul pacchetto di riconciliazione e sul disegno di legge sulle infrastrutture saranno particolarmente importanti, mentre cerchiamo di capire meglio come le nuove spese e le nuove tasse influenzeranno le nostre previsioni”, ha affermato Song.

Il punto di vista di Benzinga

In genere Wall Street ignora gran parte del trambusto che si svolge a Washington su temi quali il finanziamento pubblico, il tetto del debito e i possibili shutdown amministrativi, tuttavia le modifiche alla politica fiscale possono avere implicazioni rilevanti per gli utili societari, dunque i dettagli sui potenziali cambiamenti alla politica fiscale potrebbero costituire un importante catalizzatore di mercato.