Un’occhiata al rendimento sul capitale investito di Papa John’s International

2' di lettura

Estratto dai dati di Benzinga Pro Papa John’s International (NASDAQ:PZZA) ha mostrato un calo degli utili rispetto al primo trimestre, per un totale di 44,64 milioni di dollari. Durante il secondo trimestre, comunque, le vendite sono cresciute dello 0,64% a 515,01 milioni di dollari. Papa John’s International ha realizzato utili di 46,86 milioni di dollari e vendite di 511,75 milioni di nel primo trimestre.

Cos’è il ROCE?

I cambiamenti negli utili e nelle vendite indicano dei cambiamenti nel rendimento sul capitale investito di Papa John’s International, una misura dell’utile ante imposte annuo relativo al capitale impiegato da un’impresa. Generalmente, un ROCE più elevato suggerisce un’ottima crescita per la società ed è segno di maggiori utili per azione nel futuro. Nel secondo trimestre, Papa John’s International ha riportato un ROCE di -0,32%.

È importante tenere presente che il ROCE valuta le performance passate e non viene utilizzato come strumento predittivo; è un buon metodo per misurare le recenti performance di una società, ma sono diversi i fattori che potrebbero influenzare gli utili e le vendite nell’immediato futuro.

Il rendimento sul capitale investito è un importante indicatore di efficienza e uno strumento utile per confrontare società che operano nello stesso settore. Un ROCE relativamente alto indica che una società potrebbe generare profitti che potrebbero essere reinvestiti in altro capitale, portando a rendimenti più elevati e a un aumento degli utili per azione per gli azionisti.

Nel caso di Papa John’s International, il ROCE mostra che l’insieme dei suoi asset potrebbe non aiutare l’azienda a raggiungere rendimenti più elevati; gli investitori dovrebbero tenerne conto prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria a lungo termine.

Prossime stime sugli utili

Papa John’s International ha riportato utili pari a 0,7 dollari per azione secondo trimestre, mancando le previsioni degli analisti di 0,7 dollari per azione.