Tesla, Musk indica i piani per una nuova Gigafactory

L’amministratore delegato di Tesla ha però specificato che l’azienda produttrice di veicoli elettrici non si è concentrata sulla Russia  

Tesla, Musk indica i piani per una nuova Gigafactory
2' di lettura

Lunedì il CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk ha fatto sapere che il produttore di veicoli elettrici non ha ancora deciso la quarta sede della Gigafactory.

Cosa è successo

Musk ha risposto su Twitter a una domanda di un fan che citava un report secondo cui Tesla starebbe pianificando di costruire una Gigafactory in Russia.

Il report, che cita fonti governative anonime, afferma che Tesla ha scelto Korolev, in Russia, come prossima sede della Gigafactory.

L’imprenditore miliardario ha lasciato intendere che Tesla sta valutando le alternative per la prossima Gigafactory, ma ha scartato l’idea di aver scelto definitivamente la Russia come sede finale.

Leggi anche: Tesla, stop all’espansione della Gigafactory di Shanghai

Perché è importante

Tesla, azienda con sede a Palo Alto (California), ha piani di espansione ambiziosi ed è noto che sia alla ricerca di una sede per la prossima Gigafactory; in passato Musk ha affermato che prevede di avere una Gigafactory in ogni continente in cui l’azienda vende i suoi veicoli.

Tesla, che mira a incrementare la sua capacità produttiva a un milione di veicoli all’anno e a circa 20 milioni di veicoli elettrici all’anno entro il 2030, ha ampliato la sua capacità produttiva: sta infatti costruendo una nuova Gigafactory a Berlino, una ad Austin (Texas) e sta espandendo la capacità produttiva nel suo stabilimento di Fremont e nella Gigafactory di Shanghai.

Movimento dei prezzi

Lunedì le azioni Tesla hanno chiuso in calo del 3,86% a 730,17 dollari.

Il punto di vista di Benzinga

Non è chiaro cosa intenda Musk per “quarta” sede della Gigafactory. Attualmente Tesla ha annunciato cinque Gigafactory: New York, Nevada, Shanghai, Berlino e Texas, con le ultime due in costruzione. Quelle in Nevada, Shanghai, Berlino e Texas sono state o vengono attualmente costruite da zero.

È possibile che Musk si sia espresso male o intendesse dire “Paese” piuttosto che “sede”.

Foto gentilmente concessa da Tesla