Amazon, premi per incentivare vaccinazione dipendenti

Al fine di incoraggiare la vaccinazione contro il COVID-19, il colosso dell’e-commerce ha distribuito soldi e automobili ai suoi lavoratori

Amazon, premi per incentivare vaccinazione dipenenti
2' di lettura

Amazon.com, Inc (NASDAQ:AMZN) ha elargito automobili e bonus in contanti per un valore di 100.000 dollari ai dipendenti dei suoi magazzini e di Whole Foods che sono stati vaccinati.

Cosa è successo

Il colosso dell’e-commerce ha donato automobili del valore di 40.000 dollari a quattro magazzinieri e a un membro del team di Whole Foods, come mostra un post di Instagram.

Il post, pubblicato dall’account ‘Amazon Vest Life’, contiene brevi biografie dei membri vincitori dello staff vincito, che dicono di essere stati tutti vaccinati.

La scorsa settimana tre dipendenti di magazzino e di Whole Foods hanno ricevuto un premio di 100.000 dollari per essersi vaccinati, come pubblicato in un altro post da Amazon Vest Life.

Perché è importante

Diverse aziende ed enti pubblici hanno iniziato a organizzare sontuose lotterie per incrementare le vaccinazioni contro il COVID-19.

Fra le aziende ad elargire premi, vi sono anche CVS Health Corp (NYSE:CVS), Kroger Co. (NYSE:KR) e United Airlines Holdings Inc (NASDAQ:UAL).

Il programma ‘Max Your Vax’ di Amazon offre ai dipendenti la possibilità di vincere automobili, un pacchetto vacanza del valore di 12.000 dollari e premi in denaro fino a 500.000 dollari, secondo la CNBC.

Secondo quanto riferito, fino al 21 ottobre verranno assegnati un totale di 18 premi, per un valore di 2 milioni di dollari.

Secondo gli U.S. Centers for Disease Control and Prevention (CDC), negli Stati Uniti sono stati distribuiti un totale di quasi 467,25 milioni di vaccini e ne sono stati somministrati 386,78 milioni.

I dati dei CDC indicano che il 63,9% degli adulti ha ricevuto almeno un’iniezione, mentre il 54,8% è stato completamente vaccinato con due dosi.

Movimento dei prezzi

Le azioni Amazon hanno chiuso la sessione regolare di martedì in ribasso di quasi lo 0,4% a 3.343,63 dollari, cedendo ancora lo 0,13% nella sessione after-hours.

Foto per gentile concessione di Tony Webster tramite Flickr