Amundi: dalle elezioni tedesche possibili opportunità di investimento

1' di lettura

Thomas Kruse, CIO Germany di Amundi, analizza le prospettive legate alle elezioni in Germania e le conseguenze a livello europeo ipotizzando scenari alternativi di coalizione con relativi pro e contro

Alle elezioni di domenica che metteranno ufficialmente fine all’era Merkel in Germania potrebbero uscire vincitori sia il partito Socialdemocratico, sia i conservatori della CDU/CSU, con scenari probabili di coalizione di governo che vanno da una alleanza ‘semaforo’ fatta di SPD-Verdi- FDP, una formazione Giamaica, con CDU/CSU-Verdi-FDP, o anche altre combinazioni. In ogni caso il nuovo governo dovrà affrontare sia sfide economiche di breve periodo che la necessaria trasformazione di lungo periodo. In economia non bisogna aspettarsi bruschi cambiamenti, in quanto le posizioni non sono particolarmente distanti e la logica di coalizione implica decisioni basate sul consenso.

APERTURA SU SPESA E INTEGRAZIONE UE

È probabile comunque che ci sia più propensione per la spesa pubblica rispetto all’era pre-Covid-19, ma la natura della coalizione sarà importante nel determinare la velocità con cui la Germania ritornerà ad avere un bilancio in pareggio. Lo rileva un commento di Thomas Kruse, CIO Germany di Amundi, secondo cui sul fronte europeo dovremmo aspettarci una continuità, cioè un’apertura – ma molto cauta – verso un’ulteriore integrazione. Secondo Kruse, si potrebbero compiere nuovi progressi nell’unione dei mercati dei capitali e nel completamento dell’unione bancaria, mentre in materia fiscale un governo a guida SPD potrebbe mostrare maggior tolleranza per i deficit di bilancio dei partner europei e maggior apertura verso una revisione delle norme fiscali europee rispetto a un governo CDU/CSU…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.