Le Borse europee iniziano la settimana senza slancio, petrolio ai massimi dal 2014

Le Borse europee iniziano la settimana senza slancio, petrolio ai massimi dal 2014
1' di lettura

Avvio sotto la parità per listini del Vecchio Continente, con gli investitori che temono nuove spinte inflazionistiche. Stagione delle trimestrali al via, salgono i titoli petroliferi

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Le Borse europee iniziano deboli una settimana che si preannuncia volatile, in vista dell’avvio della stagione delle trimestrali. A Milano il Ftse Mib in apertura di contrattazioni segna -0,21%, il Dax a Francoforte -0,45%, il Cac 40 di Parigi -0,17%, l’Ibex 35 di Madrid -0,22% e il Ftse 100 di Londra +0,05%. Chiusura in deciso rialzo per la Borsa di Tokyo, con l’indice Nikkei in progresso dell’1,6%, a seguito delle rassicurazioni sul fronte fiscale fornite dal nuovo premier Fumio Kishida.

CORRE IL PETROLIO

A pesare sui listini è sempre il rischio aumento dell’inflazione, spinta dal valore dell’energia e della materie prime. In aumento il prezzo del greggio, sui massimi dal 2014: il Wti con scadenza novembre si attesta a 80,66 dollari al barile, mentre il Brent è a 83,46 dollari al barile (+1,3%). A Wall Street è attesa volatilità in aumento, visto che si celebra il Columbus Day, con gli scambi azionari potenzialmente ridotti…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.