Tesla ha i maggiori guadagni dai crediti green in Cina

La casa automobilistica californiana incasserà circa 390 milioni di dollari in crediti per le emissioni, sorpassando BYD

Tesla ha i maggiori guadagni dai crediti green in Cina
2' di lettura

Quest’anno Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) dovrebbe risultare il produttore auto numero uno in Cina per crediti automobilistici davanti al secondo classificato BYD Co (OTC:BYDDY), secondo quanto riferito venerdì da Nikkei Asia.

Cosa è successo

Si prevede che Tesla guadagnerà circa 390 milioni di dollari in crediti per le emissioni, 40 milioni in più rispetto ai guadagni introitati dalla cinese BYD.

Le case automobilistiche in Cina ricevono punti di credito se il 12% del loro volume totale di vendite è costituito da un mix di veicoli a nuova energia – che possono includere le auto elettriche – e ibridi plug-in.

Essendo un produttore specializzato in veicoli elettrici, l’azienda guidata da Elon Musk è in grado di vendere i crediti in eccesso ad altre case automobilistiche che non vendono ancora un volume sufficiente di auto elettriche.

SAIC-GM-Wuling Automobile Co, la partnership trilaterale fra due case automobilistiche cinesi statali e General Motors Co (NYSE:GM), quest’anno dovrebbe risultare il terzo maggior percettore di crediti green.

La joint-venture, nota per aver prodotto un veicolo elettrico da 4.500 dollari, ha sviluppato un modello di business basato sui guadagni incassati dal mercato dei crediti per le emissioni.

Secondo il report di Nikkei Asia, la casa automobilistica tedesca Volkswagen Ag (OTC:VWAGY) – che ha all’attivo diverse partnership in Cina – avrà bisogno di acquistare questi crediti.

Perché è importante

Tesla non produce altro che veicoli elettrici e accumula molti più crediti green rispetto alla maggior parte delle aziende rivali; inoltre, la casa automobilistica di auto elettriche è in grado di vendere questi crediti con un profitto del 100%, aumentando così i margini complessivi dell’azienda.

Nel secondo trimestre di quest’anno i ricavi di Tesla derivanti dalla vendita di crediti regolatori sono cresciuti di quasi il 200% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso; nel secondo trimestre, infatti, il produttore di vetture elettriche ha registrato un profitto di 1,1 miliardi di dollari, di cui 354 milioni provenienti dalle vendite di crediti green. Il resto proviene dalle vendite automobilistiche, nonché da un aumento delle vendite nel segmento dello stoccaggio di energia.

Movimento dei prezzi

Giovedì le azioni Tesla hanno chiuso in rialzo dello 0,89% a 818,32 dollari per azione.