Goldman Sachs: investire in Cina è più complicato, ma non impossibile

1' di lettura

Alcuni settori, come le energie rinnovabili e i semiconduttori, sono stati favoriti dagli interventi del governo di Pechino

I mercati cinesi sono diventati più complessi, ma la vulgata secondo la quale ora gli investitori dovrebbero stare alla larga dalla Cina è un’esagerazione. A dirlo, intervistato da CNBC, è Timothy Moe, equity strategist e co-head Asia macro research di Goldman Sachs.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

SFIDE IN CORSO

“Ci sono certamente una serie di sfide che la Cina sta affrontando in questo momento, ma respingiamo in modo abbastanza vigoroso l’affermazione radicale che la Cina è ‘non investibile’”, ha spiegato Moe. Sul piatto non ci sono solo i rischi per il possibile crollo di Evergrande, ma soprattutto l’aumento delle regolamentazioni e delle restrizioni imposte dal governo in alcuni settori…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.