Pre-market: futures USA in lieve aumento, attesa utili Facebook

Un’occhiata ai mercati: si attendono anche le trimestrali di Lennox International e Kimberly Clark

Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano in leggero rialzo dopo che l’indice Dow Jones ha chiuso la sessione precedente su nuovi massimi. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili di Facebook, Inc. (NASDAQ:FB), Lennox International Inc. (NYSE:LII) e Kimberly Clark Corp (NYSE:KMB).

L’indice di attività nazionale della Federal Reserve di Chicago per il mese di settembre verrà diffuso alle ore 8:30 ET; l’indice manifatturiero della Federal Reserve di Dallas per ottobre sarà pubblicato alle 10:30 ET.

I futures sull’indice Dow Jones erano in rialzo di 22 punti, attestandosi a 35.579, quelli sull’S&P 500 guadagnavano 6 punti a quota 4.542,50 e i futures sul Nasdaq 100 erano in rialzo di 30,25 punti, a 15.371,25.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 46.312.780 contagi e circa 756.360 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 34.189.770 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 21.729.760.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,9% a 85,36 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,8% a 84,44 dollari al barile. Questa settimana il numero totale di piattaforme petrolifere attive negli Stati Uniti è sceso di 2 unità a 401 piattaforme, secondo quanto riferito venerdì da Baker Hughes Inc.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei hanno aperto contrastati: l’indice spagnolo Ibex saliva dello 0,1%, lo STOXX Europe 600 e il francese CAC 40 arretravano entrambi dello 0,1%, il FTSE 100 di Londra guadagnava lo 0,5% e il tedesco DAX 30 faceva segnare +0,2%. Ad ottobre l’indice PMI servizi di IHS Markit per l’Eurozona è sceso a 54,7 da 56,4 del mese precedente e il PMI manifatturiero è sceso a 58,5 da 58,6. Ad ottobre l’indicatore Ifo sul clima delle imprese in Germania è sceso a 97,7, registrando il livello più debole da aprile.

I listini asiatici hanno terminato gli scambi perlopiù in rialzo: l’indice giapponese Nikkei ha perso lo 0,71%, l’Hang Seng di Hong Kong è salito dello 0,02%, il cinese Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,76%, l’indice australiano S&P/ASX 200 ha avuto un aumento dello 0,3% e l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare +0,2%. Ad agosto l’indice degli indicatori economici coincidenti in Giappone è sceso a 91,3 da una lettura finale di 94,4 registrata nel mese precedente; sempre ad agosto, l’indice dei principali indicatori economici del Paese è sceso a 101,3 da 104,1.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di KeyBanc hanno mantenuto sul titolo Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) la raccomandazione Overweight e hanno incrementato il target price da 342 a 365 dollari.

Negli scambi pre-market le azioni Microsoft erano in aumento dello 0,3% a 310,10 dollari.

Ultime notizie

  • Il CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk ha dichiarato che il produttore di veicoli elettrici ha annullato l’ultima versione beta del software Full Self-Driving (FSD) appena un giorno dopo il suo rilascio.
  • La scorsa settimana Hon Hai Precision Industry Co Ltd (OTC:HNHPF) – fornitore chiave di Apple Inc (NASDAQ:AAPL) – e un ente statale indonesiano hanno discusso di un possibile investimento in veicoli elettrici nel Paese, secondo quanto riferito domenica da Nikkei Asia.
  • J M Smucker Co (NYSE:SJM) ha autorizzato un aumento di 5 milioni di azioni per il suo piano di buyback; inoltre, il consiglio di amministrazione della società ha approvato un dividendo di 0,99 dollari per azione.
  • Dopo un rinvio di diverse settimane, la Banca centrale della Nigeria lancerà una valuta digitale che andrà a integrare il denaro fisico del Paese africano.