Pre-market: futures USA in rialzo, attesa utili grandi aziende

Un’occhiata ai mercati: si attendono le trimestrali di General Electric, Microsoft, Eli Lilly, Alphabet e Visa

Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano in aumento dopo che gli indici Dow Jones ed S&P 500 hanno chiuso la sessione precedente a massimi record. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili da General Electric Company (NYSE:GE), Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT), Eli Lilly and Company (NYSE:LLY), Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) e Visa Inc (NYSE:V).

Gli indici S&P Corelogic Case-Shiller e FHFA sui prezzi delle abitazioni negli Stati Uniti per agosto saranno pubblicati alle ore 9:00 ET; i dati sulle vendite di nuove case negli USA per settembre, l’indice di fiducia dei consumatori del Conference Board per ottobre e l’indice manifatturiero della Federal Reserve di Richmond per ottobre verranno diffusi alle 10:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones erano in rialzo di 92 punti, attestandosi a 35.712, quelli sull’S&P 500 guadagnavano 17,75 punti a quota 4.575,75 e i futures sul Nasdaq 100 erano in aumento di 102,25 punti, a 15.598.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 46.417.520 contagi e circa 757.840 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 34.202.200 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 21.735.560.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo dello 0,5% a 84,73 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un ribasso dello 0,8% a 83,13 dollari al barile. Il report dell’American Petroleum Institute sulle scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sarà pubblicato nel corso della giornata.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i listini europei hanno avviato gli scambi in territorio positivo: l’indice spagnolo Ibex saliva dello 0,7%, lo STOXX Europe 600 e il francese CAC 40 guadagnavano entrambi lo 0,6%, il FTSE 100 di Londra era in rialzo dello 0,7% e il tedesco DAX 30 faceva segnare +0,9%. A settembre l’inflazione dei prezzi alla produzione in Spagna è salita al 23,6% su base annua da un 17,9% rivisto nel mese precedente.

I mercati asiatici hanno chiuso contrastati: l’indice giapponese Nikkei 225 è salito dell’1,77%, l’Hang Seng di Hong Kong ha ceduto lo 0,36%, il cinese Shanghai Composite è arretrato dello 0,34%, l’indice australiano S&P/ASX 200 ha avuto un aumento dello 0,1% e l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare +0,5%.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Credit Suisse hanno declassato il titolo Beyond Meat, Inc. (NASDAQ:BYND) da Neutral ad Underperform e hanno abbassato il target price da 123 a 75 dollari.

Negli scambi pre-market le azioni di Beyond Meat erano in calo del 2,5% a 93,64 dollari.

Ultime notizie

  • Facebook Inc (NASDAQ:FB) ha riportato utili positivi per il terzo trimestre, mentre le vendite hanno mancato le stime degli analisti; la società ha emesso previsioni di vendita deboli per il trimestre in corso e ha annunciato l’intenzione di fornire le cifre su Facebook Reality Labs in un segmento di reporting separato a partire dal quarto trimestre; inoltre, Facebook ha annunciato di aver autorizzato un aumento di 50 miliardi di dollari al programma di buyback.
  • Lunedì Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) si è unita al club di quel numero ristretto di società che hanno scambiato con una capitalizzazione di mercato di 1.000 miliardi di dollari, ma il CEO della società Elon Musk lo trova “strano”.
  • Universal Health Services, Inc. (NYSE:UHS) ha riferito utili del terzo trimestre inferiori alle previsioni, mentre le vendite hanno superato le aspettative degli analisti.
  • Lunedì Crane Co. (NYSE:CR) ha riportato utili del terzo trimestre migliori del previsto.