Pre-market: futures USA perlopiù in rosso dopo crollo tech

Un’occhiata ai mercati da Benzinga: si attendono le trimestrali di Darden Restaurants e Winnebago

Pre-market: futures USA perlopiù in rosso dopo crollo tech
4' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market, i futures azionari statunitensi erano perlopiù in ribasso dopo che nella sessione precedente l’indice Nasdaq ha ceduto circa il 2,5%. La Federal Reserve ha mantenuto l’intervallo dei tassi di interesse sui Fed Funds compreso tra lo zero e lo 0,25%, ma ha affermato che accelererà il tapering mensile nell’acquisto di asset. Gli investitori sono in attesa dei risultati degli utili da Darden Restaurants, Inc. (NYSE:DRI) e Winnebago Industries, Inc. (NYSE:WGO).

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

La presidente della Federal Reserve di San Francisco, Mary Daly, interverrà alle ore 13:00 ET; anche Christopher Waller, membro del Board dei Governatori della Federal Reserve, parlerà alle 13:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones guadagnavano 22 punti, attestandosi a 35.924, mentre quelli sull’S&P 500 erano in calo di 8 punti a quota 4.660,75 e i futures sul Nasdaq 100 perdevano 102 punti, a 15.768,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 51.435.650 contagi e circa 824.520 vittime; intanto l’India ha registrato un totale di almeno 34.726.040 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 22.204.940.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo dell’1,6% a 73,80 dollari al barile; anche i futures sul WTI hanno registrato un ribasso dell’1,6% a 71,19 dollari al barile. La scorsa settimana le scorte di gas naturale degli Stati Uniti sono diminuite di 88 miliardi di piedi cubi, ha comunicato giovedì l’Energy Information Administration. Il resoconto di Baker Hughes Inc. sul numero di piattaforme petrolifere attive nell’area nordamericana per la scorsa settimana verrà comunicato alle ore 13:00 ET.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei hanno aperto quasi tutti in rosso: l’indice spagnolo e lo STOXX Europe 600 cedevano lo 0,6%, l’indice francese CAC 40 era in ribasso dello 0,5%, mentre il FTSE 100 di Londra mostrava un aumento dello 0,3%; il tedesco DAX 30 faceva segnare -0,6%. Nel mese di novembre il tasso di inflazione annuale nell’Eurozona è salito al 4,9% dal 4,1% del mese precedente; a ottobre l’output costruzioni nell’Eurozona è cresciuto del 4,4% su base annua. A ottobre il deficit commerciale della Spagna è salito a 3,4 miliardi di euro da 0,7 miliardi nello stesso mese dell’anno scorso. A dicembre l’indice Ifo Business Climate per la Germania è sceso a 94,7; a novembre i prezzi alla produzione nel Paese hanno fatto segnare un +19,2% su base annua, dopo una crescita del 18,4% nel mese precedente. A novembre le vendite al dettaglio nel Regno Unito sono cresciute dell’1,4%. A novembre le immatricolazioni di autovetture nell’Unione Europea hanno avuto una flessione del 20,5% su base annua a 713.346 unità.

I listini asiatici hanno terminato gli scambi perlopiù in calo: l’indice giapponese Nikkei 225 ha perso l’1,79%, l’Hang Seng di Hong Kong ha ceduto l’1,20%, l’indice cinese Shanghai Composite è sceso dell’1,16%, l’australiano S&P/ASX 200 ha guadagnato lo 0,1% mentre l’indiano BSE Sensex ha fatto segnare -1,5%. Nel corso della sua recente riunione, la Banca del Giappone ha mantenuto i tassi di interesse a breve termine a -0,1%.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di BMO Capital hanno alzato il rating del titolo T. Rowe Price Group, Inc. (NASDAQ:TROW) da Market Perform ad Outperform e hanno abbassato il target price da 253 a 246 dollari.

In pre-market le azioni di T. Rowe Price erano in rialzo dell’1,2% a 192,99 dollari.

Ultime notizie

  • FedEx Corporation (NYSE:FDX) ha riportato risultati del secondo trimestre migliori del previsto e ha migliorato la guidance sugli utili per l’anno fiscale 2022; inoltre, la società ha riportato un buyback da 5 miliardi di dollari, incluso un programma di riacquisto accelerato da 1,5 miliardi.
  • Meta Platforms Inc (NASDAQ:FB), la società madre di Facebook, Instagram e WhatsApp, è sotto indagine da parte della U.S. Federal Trade Commission (FTC); l’autorità normativa ha avviato un’indagine approfondita sulla società guidata da Mark Zuckerberg.
  • Steelcase Inc. (NYSE:SCS) ha riportato risultati sottotono per il terzo trimestre e ha pubblicato deboli previsioni di vendita per il trimestre in corso.
  • Secondo quanto dichiarato, per il quarto trimestre United States Steel Corporation (NYSE:X) prevede un EBITDA rettificato di circa 1,65 miliardi di dollari, in calo rispetto alle stime degli analisti di 2,13 miliardi a causa di un rallentamento degli ordini.