Record di SpaceX che lancia 2 missioni nell’arco di 15 ore

La compagnia spaziale SpaceX ha dichiarato di aver effettuato due missioni nell’arco di 15 ore, infrangendo così il precedente record annuale di lancio

Record di SpaceX che lancia 2 missioni nell’arco di 15 ore
2' di lettura

SpaceX, la compagnia spaziale guidata dal CEO di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk, ha dichiarato di aver completato due missioni consecutive nell’arco di 15 ore durante il fine settimana utilizzando il razzo Falcon 9; SpaceX ha anche battuto il record annuale di lancio stabilito l’anno scorso.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Domenica la compagnia spaziale guidata dall’imprenditore miliardario ha completato il suo 30° lancio, in confronto alle 26 missioni completate nel 2020 e ai 21 lanci del 2019.

SpaceX dovrebbe completare un altro lancio prima della fine dell’anno, quando invierà una missione dei NASA Commercial Resupply Services (il servizio commerciale di trasporto merci della NASA) presso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

SpaceX, che ha sede a Hawthorne (California), ha dichiarato che il lancio è previsto per martedì.

Durante il fine settimana SpaceX ha completato i seguenti due lanci: il Falcon 9 ha inviato per la prima volta in orbita i satelliti internet Starlink 52 dell’azienda nell’ambito della missione definita del Gruppo 4-4; successivamente ha dispiegato il nuovo satellite per telecomunicazioni della Turchia.

SpaceX ha dichiarato che le due missioni sono state completate in 15 ore.

Perché è importante

Musk ha fondato SpaceX con la missione di rendere l’umanità multi-planetaria; in passato ha affermato di essere “altamente fiducioso” sul fatto che SpaceX porterà esseri umani su Marte entro il 2026.

Leggi anche: SpaceX, Musk loda le capacità della flotta Starship

SpaceX sta sviluppando una Starship completamente riutilizzabile in grado di fornire un carico utile di circa 150 tonnellate per l’orbita terrestre bassa e di circa 250 tonnellate quando sacrificabile.

Alla fine l’astronave sostituirà i razzi Falcon 9, Falcon Heavy e Dragon 2 e sarà in grado di trasportare molta più massa in orbita.

L’ambizioso sistema di trasporto potrebbe anche portare l’umanità sulla Luna, su Marte e rendere possibili i viaggi interplanetari.

Ad aprile il sistema Starship è stato scelto per assistere la NASA nel programma di atterraggio lunare Artemis.