Ecco i 5 migliori titoli di pagamenti digitali da comprare ora

Bank of America consiglia di puntare sui seguenti cinque nomi per il mercato dei pagamenti digitali: Mastercard, Visa, Affirm, Fidelity National e PayPal

Ecco i 5 migliori titoli di pagamenti digitali da comprare ora
4' di lettura

Il mercato dei pagamenti digitali è una delle attività più grandi e in più rapida crescita nei settori finanziario e tecnologico. Negli anni 2020 e 2021 l’adozione dei pagamenti digitali rispetto ai contanti e alle carte di credito tradizionali ha subito un’accelerazione a causa della pandemia.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

L’adozione dei pagamenti digitali ha coinciso anche con la transizione del settore della vendita al dettaglio globale dai negozi fisici alle vendite online. Technavio stima che il mercato globale dei pagamenti digitali crescerà del 17,4% all’anno fino al 2026, con un incremento di valore pari a 85,1 miliardi di dollari durante questo arco di tempo.

Di recente, Bank of America ha nominato i seguenti cinque titoli come prime scelte per gli investitori nel settore dei pagamenti digitali per quest’anno.

Leggi anche: 7 tra i migliori titoli del Nasdaq da comprare sul ribasso



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Mastercard Inc (NYSE:MA)

Mastercard è una rete di pagamento leader a livello mondiale incentrata sulla tecnologia nonché un colosso delle carte di credito tradizionali. L’analista Jason Kupferberg ritiene che i risultati del quarto trimestre di Mastercard siano stati “solidi” e che lo scoppio della variante Omicron del COVID-19 abbia avuto un impatto limitato sull’attività di Mastercard; Kupferberg afferma che la guidance di Mastercard per l’anno fiscale 2022 è in linea con i suoi obiettivi triennali e con le aspettative di consenso. Infine, l’analista sostiene che Mastercard sia posizionata per generare una crescita degli utili superiore alla media in un ambiente normalizzato e che la società abbia un modello di business di alta qualità e una struttura dei costi flessibile.

Bank of America ha una valutazione Buy sul titolo MA e un target price di 416 dollari.

Visa Inc (NYSE:V)

Nel corso dell’ultimo anno, le azioni della società di elaborazione dei pagamenti digitali globali e ed emittente di carte di credito Visa hanno arrancato sia rispetto all’indice S&P 500 che alle azioni della rivale Mastercard, ma Kupferberg afferma che Visa è pronta per un grande 2022. A gennaio la società ha superato le aspettative di mercato battendo le stime degli analisti sugli utili del primo trimestre e migliorando la guidance per l’anno fiscale 2022; Kupferberg ritiene che Omicron abbia avuto un impatto limitato sull’attività di Visa e che gli effetti contrari della pandemia probabilmente diminuiranno a partire da febbraio. Attualmente Visa stima che entro la fine dell’anno fiscale 2022 i viaggi transfrontalieri torneranno al 90% dei livelli pre-pandemici del 2019.

Bank of America offre un rating Buy sul titolo V e un prezzo obiettivo di 279 dollari.

Affirm Holdings Inc (NASDAQ:AFRM)

Affirm è un fornitore leader di servizi ‘Buy Now, Pay Later’ (BNPL) che soddisfa le esigenze di oltre 7,1 milioni di clienti, principalmente negli Stati Uniti e in Canada. Kupferberg ritiene che il sell-off del 61,6% registrato negli ultimi tre mesi sul titolo Affirm sia un’opportunità di acquisto per gli investitori a lungo termine, determinata da un’ampia transizione dai titoli tech ad alta crescita e dai timori sulla capacità della società di affrontare una possibile recessione o un calo del ciclo del credito; l’analista afferma che i rischi a breve termine siano stati eccessivamente scontati dal sell-off e che Affirm sia una delle realtà dalle migliori performance nel settore dei servizi BNPL.

Bank of America fornisce una raccomandazione Buy sul titolo AFRM e un prezzo target di 125 dollari.

Fidelity National Information Services Inc (NYSE:FIS)

Fidelity National fornisce software, servizi e tecnologie di outsourcing al settore dei servizi finanziari. Kupferberg sostiene che il prezzo attuale del titolo rappresenta un favorevole profilo rischio/rendimento per gli investitori. L’analista di Bank of America prevede una crescita dei ricavi dell’8% nel 2022 e del 7,5% nel 2023; l’esperto afferma che i possibili accordi di fusione e acquisizione rappresentano il jolly più grande per gli investitori, dopo che alla fine dell’anno scorso la società ha aggiornato la sua strategia di impiego del capitale al fine di includere potenziali accordi in grado di contribuire all’accelerazione della crescita organica; inoltre, Fidelity National ha incrementato la crescita annuale dei dividendi dal 10% al 20%.

Bank of America ha una valutazione Buy sul titolo FIS e un obiettivo di prezzo di 142 dollari.

PayPal Holdings Inc (NASDAQ:PYPL)

PayPal è una piattaforma di pagamento globale specializzata in pagamenti digitali e mobili. Kupferberg ritiene che una combinazione di inflazione, fine delle misure di stimolo e interruzioni della supply chain quest’anno produrrà dei fattori negativi per la spesa nell’e-commerce, il che è una cattiva notizia per PayPal; comunque, l’analista afferma che questi rischi si riflettono adeguatamente nel prezzo delle azioni PayPal, in calo del 46,2% negli ultimi tre mesi. Per il lungo termine Kupferberg resta rialzista sul titolo, data la forte crescita e il solido profilo di margine di PayPal, così come il suo potenziale per una crescita più bassa delle spese e una leva operativa positiva.

Bank of America ha un rating Buy sul titolo PYPL e un target di prezzo di 175 dollari.

Foto per gentile concessione di: su Flickr