Dopo Nvidia e Samsung i cyber hacker puntano Vodafone

Il gruppo Lapsus$, dopo aver già violato i codici sorgenti di Nvidia e dei dispositivi Galaxy di Samsung, ha minacciato di far trapelare anche quello di Vodafone

Dopo Nvidia e Samsung i cyber hacker puntano Vodafone
1' di lettura
  • Vodafone Group PLC (NASDAQ:VOD) sta indagando sulle affermazioni di Lapsus$ secondo cui il gruppo criminale avrebbe minacciato di effettuare una violazione dei dati, riferisce la CNBC.
  • Il gruppo, noto per aver violato i codici sorgente dei dispositivi a marchio Galaxy di Samsung Electronics Co Ltd (OTC:SSNLF), ha minacciato di divulgare il codice sorgente di Vodafone.
  • Inoltre, a febbraio il gruppo ha accettato la responsabilità per la violazione dei dati subita da NVIDIA Corp (NASDAQ:NVDA).
  • Il 7 marzo il gruppo ha lanciato un sondaggio sull’app Telegram chiedendo: “Cosa dovremmo far trapelare dopo?”, seguito da tre opzioni.
  • La prima opzione sono circa 200 GB di codice sorgente di Vodafone; il sondaggio termina il 13 marzo.
  • Le altre due opzioni sono il codice sorgente e i database della società di media portoghese Impresa e il codice sorgente delle società di e-commerce argentine MercadoLibre Inc (NASDAQ:MELI) e MercadoPago.
  • Nel mese di febbraio la divisione portoghese di Vodafone ha subito un attacco informatico che l’ha costretta a interrompere i suoi servizi.
  • Movimento dei prezzi: all’ultimo controllo, nella sessione pre-market di giovedì, le azioni Vodafone erano in calo dell’1,34% a 15,82 dollari.
  • Foto di Kārlis Dambrāns via Flickr

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!