Dal calcio alla F1, i nuovi sponsor sono le piattaforme cripto

Come stanno entrando le criptovalute prima nelle squadre di calcio e poi nel mondo della F1? Ecco una panoramica

Dal calcio alla F1, i nuovi sponsor sono le piattaforme cripto
2' di lettura

Il 2021 è stato segnato dall’ingresso delle criptovalute nel mondo del calcio. Tra tutti gli sport, questo si è dimostrato il più ricettivo e interessato all’opportunità di trovare nuovi finanziamenti e possibilità di coinvolgimento per i propri fan. E mentre i calciatori oramai sfoggiano i loghi delle piattaforme di criptovalute, anche il mondo della Formula 1 sembra non voler perdere secondi utili.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Le prime squadre di calcio

A luglio dell’anno scorso l’AS Roma annunciava sul suo sito un accordo di partnership pluriennale da 35 milioni di euro con Zytara Labs, la società fintech fondata da Al Burgio che sviluppa prodotti e piattaforme innovativi (inclusi i cosiddetti non-fungible tokens).

L’accordo, che mischia finanza e fede calcistica, coinvolge si appoggia alla blockchain DigitalBits, diventata così Official Global Cryptocurrency della squadra.

In settembre anche l’Inter seguiva l’esempio della Roma pubblicando un analogo annuncio sul suo sito. L’accordo in questo caso vale 85 milioni. Come nel caso della Roma, il club integrerà la possibilità di accesso al conto su Zytara all’interno della propria app, mentre sulla stessa sarà possibile acquistare biglietti, anche in criptovalute, e accedere ad esperienze riservate ai soci. Ad esempio, sarà possibile acquistare sull’app i fan token.

Cosa sono i fan token?

La chiusura degli stadi e le partite a porte chiuse durante il periodo della pandemia hanno spinto i club a cercare nuove soluzioni per riavvicinare i tifosi offrendo modalità innovative di vivere il calcio.

I fan token in particolare sono asset digitali che operano sulla blockchain. I token sono concepiti per consentire ai tifosi l’accesso a determinati beni e servizi esclusivi.

Il grande attore di questa tendenza è Socios.com, una piattaforma che sta spopolando tra i club calcistici, con oltre 120 partner in 25 paesi. Socios ha stretto accordi anche con Inter, Juventus, Milan, Barcellona, Paris Saint Germain, Atletico Madrid, Galatasaray e Manchester, offrendo ai tifosi ricompense, possibilità di gioco, potere decisionale e funzioni personalizzate che premiano la fedeltà alla propria squadra del cuore.

E la Formula 1?

Crypto.com è ormai main sponsor del Mondiale di Formula 1, e questo grazie ad un accordo stretto con Liberty Media. Inoltre, ben 8 delle 10 scuderie hanno ricevuto sponsorizzazioni da parte di piattaforme operanti nel digitale e la scuderia del campione del mondo Max Verstappen, Red Bull, ha chiuso da poco un accordo triennale da 150 milioni di dollari con Bybit.

Sembra quindi che la F1 sia pronta per diventare la prossima colossale piattaforma di marketing per i progetti legati alle criptovalute, che cercheranno nei quasi 90 milioni di spettatori l’occasione di far crescere la consapevolezza e il riconoscimento del proprio marchio. 

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.