Analista resta rialzista su Nio ma abbassa target price

Tiger Securities mantiene su Nio il rating Buy ma abbassa il prezzo obiettivo da 45 a 40 dollari per azione a causa dei risultati contrastanti del 4° trimestre 

Analista resta rialzista su Nio ma abbassa target price
3' di lettura

Secondo la società di intermediazione US Tiger Securities Inc., quest’anno gli investitori di Nio Inc (NYSE:NIO) si concentreranno sulla capacità del produttore di auto elettriche di mantenere consegne e margini in un contesto di vincoli della supply chain, nuovi casi di COVID-19 in Cina, maggiori costi di produzione e importanti lanci di veicoli.

Cosa dicono gli analisti su Nio

L’analista di US Tiger Securities Bo Pei ha mantenuto sul titolo Nio il rating Buy ma ha abbassato il target price da 45 a 40 dollari per azione dopo che la società ha riportato risultati contrastanti nel quarto trimestre.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Leggi: Ecco l’auto elettrica che usata costa più di quella nuova

La tesi su Nio

Quest’anno il produttore di auto elettriche con sede a Shanghai punta a un margine lordo da veicoli compreso tra il 18% e il 20%; l’azienda ha affermato che investirà molto nell’espansione delle vendite in Cina e in Europa, e prevede che i costi di ricerca e sviluppo raddoppieranno rispetto all’anno scorso.

“Prevede che l’utile lordo totale del 2022 coprirà i costi SGAV, il che implica un rapporto SGAV di circa il 18%, man mano che espande la sua rete di vendita in Cina ed entra in nuovi mercati europei”, ha dichiarato Pei.

Quest’anno Nio prevede di espandersi in Germania, Paesi Bassi, Svezia e Danimarca.

Nel quarto trimestre il produttore di auto elettriche ha registrato una perdita di 0,16 dollari per azione su base rettificata e un fatturato di 1,5 miliardi; le stime di consenso degli analisti prevedevano una perdita di 0,21 dollari per azione su un fatturato di 1,53 miliardi, secondo Benzinga Pro.

Nuovi modelli per aumentare il volume

Venerdì Nio ha dichiarato che il 28 marzo inizierà le consegne della sua berlina di lusso ET7; le consegne della berlina mid-size ET5 inizieranno a settembre, mentre il SUV ES7 sarà lanciato presto, con le consegne che inizieranno nel terzo trimestre.

“Il principale concorrente di ET7 è la BMW Serie 5, che ha un volume di vendite mensili in Cina di 12.000-15.000 unità… Il segmento specifico della ES7 ha un volume annuo di 200.000 in Cina ed è ancora in crescita”.

Il produttore di veicoli elettrici ha indicato di avere oltre 15.000 ordini per l’ET7, che competerà anche con la Model S di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA).

Espansione della capacità

Pei ha affermato che l’espansione della prima fabbrica di Nio, la F1, dovrebbe essere completata a metà di quest’anno e permetterà di produrre altre 20.000 unità al mese; la costruzione della seconda fabbrica, la F2, è quasi terminata e nel terzo trimestre inizierà a produrre l’ET5.

I prezzi aumenteranno?

Nio non prevede di aumentare i prezzi dei modelli attuali (ES8, ES6 ed EC6), ma ha intenzione di lanciare quest’anno un aggiornamento dello smart hardware di questi modelli, per poi adeguare i prezzi in un secondo momento.

“Nio è fiduciosa di potersi assicurare componenti e batterie nel 2022, date le sue partnership strategiche con i fornitori”, ha dichiarato Pei. L’azienda prevede di raggiungere il pareggio di bilancio nell’esercizio 2024.

Movimento dei prezzi

Venerdì le azioni Nio hanno chiuso in calo del 9,4% a 19,9 dollari; il titolo è in calo del 40,5% da inizio anno.

Vuoi leggere altre notizie sui mercati azionari e le criptovalute? Non perderti la nostra newsletter per imparare a fare trading sulle opzioni.

Foto per gentile concessione di Nio