Le trattative per la pace non convincono i mercati, Borse europee prudenti

Le trattative per la pace non convincono i mercati, Borse europee prudenti
1' di lettura

I russi propongono un cessate il fuoco a Mariupol, ma la strada verso l’accordo per la fine della guerra sembra ancora lunga e Zelensky teme attacchi massicci nel Donbass. Petrolio in calo dopo l’annuncio Usa sulle riserve

Apertura nel segno della prudenza per le Borse europee. il Ftse MIB viaggia poco sopra la parità in avvio, mentre lo spread Btp/Bund è in lieve calo a 147 punti base. Più tonica la Borsa di Francoforte (+0,6%) mentre Parigi e Londra sono sulla stessa lunghezza d’onda di Milano.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

CESSATE IL FUOCO A MARIUPOL

L’attenzione dei mercati è ancora rivolta verso l’Ucraina. Nella mattinata di oggi la Russia ha annunciato un cessate il fuoco a Mariupol per permettere l’evacuazione dei civili. Kiev ha inviato 45 pullman sul posto, ma il presidente Zelensky continua a mantenere diffidenza verso gli annunci di tregua dei russi e teme attacchi massicci nell’area del Donbass. Ieri, durante la telefonata durata circa un’ora, Vladimir Putin ha detto a Mario Draghi che con l’Ucraina “si comincia a ragionale”. Kiev e Mosca riprenderanno le trattative il primo aprile…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.