Atlantia contesa dai Benetton e dallo spagnolo Pérez

Sale il titolo ATL a Milano mentre infiamma la contesa sulla società Atlantia, di proprietà maggioritaria della famiglia Benetton.

Atlantia contesa dai Benetton e dallo spagnolo Pérez
3' di lettura

Atlantia SpA (MI:ATL), la holding di proprietà della famiglia Benetton, ha visto un aumento considerevole dopo l’annuncio della comunicazione all’authority finanziaria spagnola secondo cui il presidente del Real Madrid Florentino Pérez avrebbe chiuso un accordo con Global Infrastructure Partners (Gip) e Brookfield Infrastructure (NYSE:BIP) per detenere una quota di maggioranza nella società. 

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Chi sono i maggiori azionisti di Atlantia?

  • 33,1% Sintonia (Edizione)
  • 8,29% Gic pte.
  • 5,01% HSBC Holdings
  • 4,54% Fondazione Cassa di Risparmio di Torino
  • 0,84% azioni proprie
  • 48,2% flottante

L’azionista di maggioranza Edizione Spa, attraverso la sua sub-holding Sintonia SpA, è la holding della famiglia Benetton che detiene tra gli altri la totalità della marca di abbigliamento Benetton e la maggioranza di Autogrill.

Atlantia a sua volta possiede la maggioranza assoluta delle quote di Abertis e quote in altre società infrastrutturali tra cui gli aeroporti di Roma e Nizza.

Acs avrebbe avanzato un’offerta “preliminare non vincolante” lo scorso 30 marzo, secondo quanto scrive oggi Investing.com



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Come riportato sul Sole24Ore, Atlantia si troverebbe quindi tra due possibili Opa. La prima, ostile, portata avanti da Pérez attraverso i fondi Gip (che ha già rilevato in passato la società di trasporto ferroviario Italo) e Brookfield, con i quali Pérez avrebbe un accordo per acquisire successivamente le concessioni autostradali, l’altra invece promossa dalla stessa famiglia Benetton, che attraverso un accordo con Blackstone (NYSE:BX)guarderebbe al delisting della società, come riporta El Economista.

Pérez è un nome noto a casa Benetton

Atlantia e Acs, acronimo del gruppo edilizio di proprietà di Florentino Pérez Actividades de Construcción y Servicios, S.A), sono partner nella società autostradale spagnola Abertis Infraestructuras SA (ES:ABE), di cui possiedono rispettivamente il 50%+1 e il 30% (il rimanente 20%-1 è invece detenuto dalla tedesca Hochtief). 

Dopo il crollo del ponte Morandi di Genova, l’anno scorso Autostrade per l’Italia (Aspi) è tornata ad essere di proprietà pubblica all’interno di Holding Reti Autostradali, controllata da Cdp, che ne possiede l’88,06%. Tuttavia, già all’epoca della cessione a Cdp, Pérez si era presentato come un possibile acquirente interessato alla società.

Dalla cessione di Aspi, Atlantia incasserà oltre 8 miliardi di euro; proprio questo fornirebbe liquidità alla famiglia di imprenditori veneti per poter rilevare l’intera società di infrastrutture, avrebbero riferito a Reuters fonti a conoscenza della situazione.

Cosa dobbiamo aspettarci per il titolo Atlantia?

“I mercati finanziari amano le guerre per contendersi il controllo di una società perché il braccio di ferro tra due contenenti tende a causare un aumento della quotazione della società. A piazza Affari l’appeal speculativo in questo momento sta riguardando il titolo Atlantia, conteso tra Florentino Perez e la famiglia Benetton che potrebbero sfidarsi a colpi di OPA e contro OPA”, commenta il trader ed educatore finanziario Gabriele Bellelli, a cui abbiamo chiesto una sua previsione sul titolo.

“L’interesse di Perez, che ha confermato di aver presentato una proposta preliminare non vincolante; non mi stupisce sia perché già in passato c’erano stati interessamenti sia per Autostrade che per Atlantia sia perché permetterebbe di creare delle sinergie con l’attuale business di Acs. L’impressione è che fino a quando il mercato percepirà un’ipotesi di contesa sul titolo, le quotazioni di Atlantia resteranno forti.”

La battaglia per Atlantia è appena iniziata, ma intanto il mercato apprezza con una fiammata del +9% in chiusura mercoledì e confermata sui listini anche oggi.

Movimento dei prezzi

Al momento della pubblicazione il titolo Atlantia (ATL) scambiava con un rialzo dell’8,03% a 20,52 euro.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.