Pre-market: futures USA piatti, attesa per meeting FOMC

Un’occhiata ai mercati da Benzinga: si attendono le trimestrali di Pfizer, Starbucks, Estée Lauder e MGM

3' di lettura

Movimenti in pre-market

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi erano perlopiù invariati dopo che nella sessione precedente l’indice Nasdaq Composite aveva guadagnato circa 200 punti. Gli investitori attendono i risultati degli utili di Pfizer Inc. (NYSE:PFE), Starbucks Corporation (NASDAQ:SBUX), The Estée Lauder Companies Inc. (NYSE:EL) e MGM Resorts International (NYSE:MGM).

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Il Federal Open Market Committee (FOMC) inizierà oggi la sua riunione di due giorni. I dati sugli ordini di fabbrica negli Stati Uniti e il rapporto JOLTS del Dipartimento del Lavoro USA per il mese di marzo verranno pubblicati alle ore 10:00 ET: si prevede che a marzo gli ordini di fabbrica siano cresciuti dell’1,1%.

Nel frattempo i futures sull’indice Dow Jones guadagnavano 6 punti attestandosi a 32.986 e quelli sull’S&P 500 salivano di 1,75 punti a quota 4.152,75; i futures sul Nasdaq 100 erano in aumento di 5 punti a 13.078.

I prezzi del petrolio sono scesi, coi futures sul Brent in calo dell’1,3% a 106,21 dollari al barile; i futures sul WTI hanno registrato un ribasso dell’1,1% a 103,97 dollari al barile.

Attualmente gli Stati Uniti registrano il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 83.170.400 contagi e circa 1.021.080 vittime; intanto l’India registra un totale di almeno 43.085.160 casi di COVID-19, mentre il Brasile ne ha confermati oltre 30.460.990.

Uno sguardo agli indici delle borse mondiali

Borse europee

Oggi i mercati europei erano perlopiù positivi in apertura; l’indice STOXX Europe 600 guadagnava lo 0,6%, il FTSE 100 di Londra era in calo dello 0,4% mentre lo spagnolo Ibex 35 saliva dello 0,6%. L’indice francese CAC 40 intanto era in verde dello 0,8% mentre il tedesco DAX segnava +0,5%. Nel mese di marzo il tasso di disoccupazione nell’Eurozona è sceso al minimo storico del 6,8% dal dato rivisto di 6,9% a febbraio e l’inflazione annuale alla produzione è salita al massimo storico del 36,8% dal 31,5% rivisto di febbraio. Ad aprile l’indice PMI manifatturiero del Regno Unito è salito a 55,8 da un dato preliminare di 55,3, mentre il tasso di disoccupazione in Germania è rimasto al 5%.

Mercati asiatici

Oggi i listini asiatici erano contrastati. L’indice Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,06%, mentre l’S&P/ASX 200 australiano è sceso dello 0,4%. Nel primo trimestre 2022 l’economia di Hong Kong si è contratta del 4% su base annua. Durante l’ultimo vertice la Reserve Bank of Australia ha aumentato i tassi di interesse di 25 punti base portandoli allo 0,35%.

Raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Piper Sandler hanno declassato il titolo Kellogg Company (NYSE:K) da Neutral a Underweight e hanno abbassato il target price da 66 a 62 dollarii.

Negli scambi pre-market le azioni Kellogg cedevano l’1,2% a 66,54 dollari.

Ultime notizie

  • Nel primo trimestre BP p.l.c. (NYSE:BP) ha registrato un utile sottostante da costi di sostituzione di 6,2 miliardi di dollari, il più elevato dal 2008; inoltre, la società ha annunciato l’intenzione di aumentare i buyback trimestrali a 2,5 miliardi di dollari prima della fine del secondo trimestre.
  • DuPont de Nemours, Inc. (NYSE:DD) ha riportato risultati negativi per il primo trimestre e ha emesso una guidance debole per l’esercizio 2022.
  • MGM Resorts International (NYSE:MGM) ha registrato risultati finanziari del primo trimestre migliori del previsto; la società ha anche evidenziato la sua offerta di acquisto per LeoVegas, annunciata lunedì mattina.
  • Gartner, Inc. (NYSE:IT) ha registrato utili ottimistici per il primo trimestre.