Caffè e finanza: le notizie in prima pagina oggi

Vi riportiamo le principali notizie economiche e finanziarie in prima pagina oggi, nella selezione curata dalla redazione di Benzinga Italia

Caffè e finanza: le notizie in prima pagina oggi
6' di lettura

Ogni giorno dal lunedì al venerdì vi proponiamo una selezione delle notizie finanziarie dai principali quotidiani finanziari italiani.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Ecco una panoramica oggi, 9 maggio 2022

Benzinga Italia

Boeing verso Washington, sposterà la sede ad Arlington

  • La compagnia aerea ha affermato che il suo campus di Arlington, appena fuori da Washington D.C., fungerà da quartier generale globale; questo inoltre lo avvicinerà a “clienti e stakeholder”.
  • Boeing sta ancora cercando di venir fuori dallo shock provocato dai due incidenti mortali che avevano coinvolto i suoi aerei 737 MAX; gli incidenti avevano causato la morte di 346 persone, portando alla conseguente messa a terra globale del modello tra marzo 2019 e dicembre 2020.

Il divieto di PC stranieri in Cina premia Lenovo

  • La decisione rappresenta una delle spinte più aggressive di Pechino nella campagna decennale per sostituire la tecnologia importata con alternative locali; la causa delle decisioni risiederebbe nei crescenti timori sulla privacy.
  • In seguito alla notizia, le azioni della multinazionale tecnologica cinese Lenovo Group Ltd hanno cancellato le perdite balzando di quasi il 2% a Hong Kong in un mercato altrimenti volatile.

Ecco i 6 titoli più performanti su Robinhood nel 2022

  • Catalyst Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:CPRX)
  • United Airlines Holdings Inc (NASDAQ:UAL)
  • Zynga Inc (NASDAQ:ZNGA)
  • Energy Transfer LP (NYSE:ET)
  • Exxon Mobil Corp (NYSE:XOM)
  • Marathon Oil Corporation (NYSE:MRO)

Il Sole24Ore

Ucraina, ultime notizie

  • Una bomba russa ha distrutto una scuola che ospitava circa 90 persone a Bilohorivka, nell’Ucraina orientale. Si teme che siano morte decine di ucraini. Nel frattempo Mosca accusa le autorità di Zaporozhye di vietare l’evacuazione dei residenti, che verrebbero utilizzati come scudi umani.
  • La Russia avrebbe anche schierato sei navi e due sottomarini nel Mar Nero, davanti alle coste ucraine, riporta il Kyiv Independent.
  • Il Regno Unito prepara nuove sanzioni contro Russia e Bielorussia attraverso nuove tariffe di importazione su alcuni beni tra cui il platino. I divieti di esportazione invece riguarano prodotti chimici, plastica, gomme e macchinari. L’impatto totale delle misure si stima attorno ad 1,7 miliardi di sterline.
  • A Vladivostok, all’estremità orientale della Russia, sono iniziate le celebrazioni della Vittoria. Nella folla di cittadini, i parenti di chi ha combattuto la seconda guerra mondiale. Gli occhi del mondo sono puntate sulla Piazza Rossa di Mosca, dove si prevedono 11.000 soldati, carri armati, razzi e missili balistici intercontinentali.

Guerra in Ucraina. Pronta la rete Ue contro cyberattacchi e fake news

  • Già il 24 febbraio, ossia il giorno prima dell’invasione, alcune banche e aziende ucraine erano stae colpite da attacchi informatici e, per la prima volta, è stato attivato il Crrts, un team europeo dedicato ad offrire una risposta unitaria e rapida nel caso di cyber attacchi. Si teme infatti un’escalation proprio sul fronte della sicurezza informatica.
  • Microsoft riporta almeno 237 operazioni cibernetiche ai danni dell’Ucraina dall’inizio del conflitto; gli attacchi hanno coinvolto anche servizi e infrastrutture per i civili.
  • Le sanzioni Ue nel frattempo vietano le esportazioni verso la Russia di tecnologia dual-use quali possono essere i droni e relativi software o i semiconduttori ed elettronica avanzata.

Villette, il 110% resta in salita nel 2022

  • Il decreto Aiuti ha spostato al 30 settembre il termine ultimo entro il quale sarà necessario aver realizzato almeno il 30% dei lavori nelle case unifamiliari e unità indipendenti ammesse al superbonus.
  • Secondo i dati forniti dall Enea, il super-ecobonus finora ha interessato 49.000 unità indipendenti in edifici plurifamiliari e 81.000 case unifamiliari, per un investimento totale di 14 miliardi, di cui il 76% è già stato realizzato.
  • Queste percentuali però non tengono conto né dei cantieri chiusi né di quelli appena avviati.

Affitti, la delega fiscale blinda la cedolare secca. Ma c’è il rebus inflazione

  • Secondo l’Istat, l’inflazione è ora a quota 6,2% su base annua. La delega fiscale promette di lasciare inalterate le aliquote per cedolare secca al 21% e canone concordato al 10%, ma in attesa di una “armonizzazione” ispirata alla “neutralità fiscale”.
  • Prevedendo che le due aliquote restino invariate, deve essere comunque valutato il diverso peso adesso svolto dall’inflazione. Per la maggioranza dei contribuenti un’inflazione ai livelli attuali non rende preferibile la tassazione ordinaria, perché la questione coinvolgerebbe solo il primo scaglione di reddito Irpef.

MF – Milano Finanza

Attesa apertura in calo in Europa, preoccupa l’inflazione

  • Mentre i futures europei e statunitensi sono in rosso, si prevede un inizio di settimana negativo per le borse europee. I mercati infatti mettono in dubbio la politica della Fed sui tassi di fronte alla rampante inflazione.
  • Il petrolio scambia su livelli alti in previsione di un possibile embargo europeo nei confronti del petrolio russo. Dalla cina, notizie di progetti pilota per mitigare le restrizioni pandemiche più importanti.

L’Asia compra dollari e vende azioni. Disoccupazione in Cina ai massimi dal 2020

  • Mentre Hong Kong resta chiusa per festività, i principali listini asiatici hanno aperto in forte ribasso, complice il messaggio del presidente cinese Xi Jinping, che nel weekend ha confermato la necessità di continuare il lockdown a causa dei contagi.
  • “Abbiamo assisituto ad una serie di aumenti dei tassi e comunicazioni da falco sullo sfondo del crollo dell’attività cinese ed europea, di nuove sanzioni sulla Russia e continue pressioni dal lato dell’offerta”, hanno avvertito gli analisti di Barclays. “Questo determina attese di un’inflazione persistente che costringerà le banche centrali ad aumentare i tassi nonostante il forte rallentamento della crescita”.
  • Il tasso di disoccupazione in cina sale al 5,8%, il più alto da maggio 2020. Esportazioni cinesi battono le aspettative a 3,9%. Importazioni stabili rispetto alle previsioni. Importazioni di rame segnano -4% su base annua. Calano ai minimi le riserve valutarie cinesi.

BofA, il caro grano si scaricherà sull’inflazione a novembre

  • L’investment bank Bank of America osserva che i prezzi risentono delle variazioni nella quotazione dei cereali con un ritardo di un semestre, al contrario dell’energia che subisce variazioni di prezzo immediate.
  • I rincari di oggi sono quindi addebitabili all’aumento del prezzo dei cereali del 28% avvenuto nel 2021, mentre va ancora scontato il+36,6% anno su anno rilevato a marzo 2022.
  • “L’offerta globale di cereali era già tesa a causa dei recenti inverni rigidi e della carenza di fertilizzanti. Il conflitto Russia-Ucraina ha esacerbato la situazione perché le esportazioni dell’Ucraina rappresentano il 12% dell’offerta mondiale di grano”, spiega BofA.
  • “Sulla scia delle interruzioni della catena di approvvigionamento e dello shock globale dei prezzi dell’energia, l’impennata dei prezzi dei prodotti alimentari agricoli aumenta ulteriormente l’accumulo di pressioni inflazionistiche globali. Storicamente, osserviamo in media un ritardo di 10 mesi tra le variazioni dei prezzi dei prodotti agricoli globali e l’inflazione alimentare globale, e un ritardo di sei mesi tra le variazioni dei prezzi dei cereali e l’inflazione alimentare”, osserva BofA.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.