Alibaba e Nio in rialzo: cosa succede a Hong Kong?

Di seguito, gli ultimi aggiornamenti e i movimenti di prezzo sui titoli delle aziende cinesi quotate negli USA alla Borsa di Hong Kong

Alibaba e Nio in rialzo: cosa succede a Hong Kong?
2' di lettura

Venerdì le azioni delle società cinesi quotate negli Stati Uniti hanno guadagnato terreno a Hong Kong, dopo aver chiuso la sessione precedente in forte ribasso.

I titoli tecnologici come Alibaba Group Holding Ltd (NYSE:BABA), JD.Com (NASDAQ:JD), Tencent Holdings (OTC:TCEHY) e Baidu Inc (NASDAQ:BIDU) hanno registrato rialzi fino al 6%; nel segmento delle auto elettriche, Xpeng Inc (NYSE:XPEV) ha guidato il rally, seguita da Nio Inc (NYSE:NIO).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!
Performance giornaliera a Hong Kong dei titoli cinesi quotati negli USA
Titoli Movimento (+/-)
Alibaba +2,88%
JD.Com +3,65%
Tencent +2,85%
Baidu +5,84%
Nio +5,85%
Xpeng +7,12%

Le azioni di queste società hanno chiuso la sessione in modo contrastato nei mercati statunitensi.

Riepilogo dei mercati globali

Al momento della pubblicazione, l’indice Hang Seng di Hong Kong era in aumento di circa l’1,83% dopo i segnali positivi provenienti dai mercati globali.

Gli indici statunitensi hanno chiuso la sessione di giovedì in modo contrastato; sugli altri mercati, l’indice giapponese Nikkei 225 ha avuto un aumento di quasi il 2,61%, l’australiano ASX 200 è salito dell’1,40% e l’indice SSE Composite di Shanghai ha guadagnato lo 0,31%.

I fattori macroeconomici

Come riporta Bloomberg, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha ribadito che probabilmente la banca centrale alzerà i tassi di interesse di mezzo punto percentuale in ciascuno dei suoi prossimi due incontri; si respingono al contempo le speculazioni su rialzi più aggressivi.

Mentre giovedì gli acquisti dettati dal panico hanno attanagliato Pechino, i funzionari hanno negato che la capitale cinese sarà sottoposta a lockdown; alcuni distretti tuttavia hanno visto restrizioni più severe, ha riferito Reuters. 

Le aziende in prima pagina

Il principale organo consultivo politico cinese intende ospitare un forum la prossima settimana con alcune delle più grandi aziende del settore privato della nazione, tra cui Baidu.

La divisione fintech di JD.Com, JD Technology, è stata costretta a rinviare un’IPO a Hong Kong del valore potenziale di 2 miliardi di dollari perché l’approvazione normativa nazionale per la quotazione non è imminente, secondo Reuters.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.