Michael Burry, il trader del film “La grande scommessa”, shorta Apple

Michael Burry, il trader del film “La grande scommessa”, shorta Apple
1' di lettura

A fine marzo Burry era in possesso di 2.060 contratti con opzione put su Apple, per un valore intorno ai 36 milioni di dollari

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Michael Burry, noto per aver indovinato prima di altri il crollo del mercato immobiliare Usa nel 2008, ha scommesso al ribasso contro Apple. Il dato è emerso da un file depositato presso la SEC (l’equivalente americano della nostra Consob). Burry è in possesso di 2.060 contratti con opzione put per un valore, alla fine di marzo, intorno a 36 milioni di dollari.

APPLE IN CALO

In base a questa tipologia di contratti, il possessore può vendere il titolo a un determinato prezzo, quindi il valore del contratto aumento se il titolo scende sotto lo “strike-price” fissato al momento della stipula del contratto. Resta da capire se Burry ha già esercitato l’opzione oppure no. Nel secondo caso, visto l’andamento negativo del titolo Apple nel secondo trimestre (-15%), per il gestore di Scion Asset Management si prospetta un bel profitto…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.