9 titoli da monitorare durante una recessione

Ecco su quali settori puntare e quali evitare in vista di una possibile recessione negli Stati Uniti

9 titoli da monitorare durante una recessione
3' di lettura

Gli Stati Uniti si stanno dirigendo una recessione?

Questa è la domanda incombente nella mente degli americani da quando l’inflazione ha raggiunto l’8,5% a marzo, insieme ad altri indicatori come l’aumento dei tassi di interesse e l’inversione della curva dei rendimenti nel mercato obbligazionario.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

I principali economisti statunitensi sono divisi sull’inevitabilità di una recessione. L’ex amministratore delegato di Goldman Sachs Group Inc (NYSE:GS) Lloyd Blankfein ha dichiarato durante il fine settimana: “È sicuramente un fattore di rischio molto, molto elevato”, ma ritiene che la Federal Reserve stia rispondendo bene al rischio. 

Il capo economista di Moody’s Corporation (NYSE:MCO) Mark Zandi ha previsto una probabilità del 35% che l’America entrerà in recessione nei prossimi due anni; Elon Musk su Twitter Inc. (NYSE:TWTR) ha predetto una recessione già per l’estate di quest’anno.

A prescindere dalle prospettive contrastanti, è essenziale guardare ai fatti e a ciò che storicamente ha preceduto una recessione.

Il 29 marzo la curva dei rendimenti si è invertita per la prima volta dal 2019: l’inversione della curva si verifica quando i Treasury a breve termine pagano un tasso di interesse più elevato rispetto ai Treasury a lungo termine; inoltre, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha indicato un aumento di 50 punti base, rispetto al tradizionale 0,25% dell’ultima riunione del FOMC (Federal Open Market Committee).

La definizione nota di recessione è un periodo di temporaneo declino economico durante il quale il commercio e l’attività industriale sono ridotti; generalmente viene identificato da un calo del PIL per due trimestri consecutivi. Secondo l’Ufficio di analisi economica degli Stati Uniti, il PIL americano è sceso a un tasso annuo dell’1,4%, in calo dal 6,9% del quarto trimestre del 2021.

Sebbene le prospettive macroeconomiche siano nella migliore delle ipotesi pessimistiche, è fondamentale comprendere le tendenze di mercato più ampie che indicano dove si muove il denaro, come il ciclo economico e la rotazione settoriale.

Notoriamente una recessione è una parte naturale di un’economia in crescita e del ciclo economico. Il ciclo può essere definito semplicemente come il momento in cui l’economia passa da una fase di crescita a una recessione e poi di nuovo alla crescita; questa è probabilmente la forza più influente sui mercati perché si riferisce direttamente ai prezzi delle azioni rispetto ai profitti delle società.

Il rapporto del mercato azionario con il ciclo economico risiede nei vari settori che compongono i mercati, i quali sono sensibili alle diverse fasi del ciclo.

Sei ancora confuso? Questo dovrebbe rendere tutto più semplice.

Alcuni settori sovraperformano quando l’economia è in crescita (industriali, titoli di consumo, mercato immobiliare) e altri quando l’economia è in recessione (sanitario, alimentari, beni di prima necessità, utility).

Questa è nota come rotazione settoriale, ovvero il modo in cui gli investitori muovono il denaro durante le varie fasi del ciclo economico.

Quando l’economia si muove verso una recessione, gli investitori di solito ruotano verso settori meno sensibili al ciclo economico, come beni di prima necessità e utility; questi sono noti come settori difensivi perché possono offrire un livello relativo di protezione durante una crisi economica.

Alcuni di questi nomi difensivi includono:

Coca-Cola Co (NYSE:KO)
Albertsons Companies Inc (NYSE:ACI)
Altria Group Inc (NYSE:MO)
NRG Energy Inc (NYSE:NRG)
PG&E Corporation (NYSE:PCG)
Clearway Energy Inc (NYSE:CWEN)
National HealthCare Corporation (NYSE:NHC)
HealthStream, Inc. (NASDAQ:HSTM)
Regencell Bioscience Holdings Ltd (NASDAQ:RGC)

All’estremità opposta, quando si esce da una recessione, gli investitori si orientano verso nomi altamente sensibili al ciclo, come i titoli industriali e i beni di consumo ciclici.

Alcuni di questi nomi includono: 

Caterpillar Inc (NYSE:CAT)
Johnson & Johnson (NYSE:JNJ)
Ecolab Inc (NYSE:ECL)
Chevron Corp. (NYSE:CVX)
Tesla Inc (NASDAQ:TSLA)
JPMorgan Chase & Co. (NYSE:JPM)
Boeing Co (NYSE:BA)
Mastercard Inc (NYSE:MA)

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.