Dollaro sempre forte nel breve termine, ma euro resiliente: ecco perché

Dollaro sempre forte nel breve termine, ma euro resiliente: ecco perché
1' di lettura

Christian Zima, gestore obbligazionario di Raiffeisen Capital Management, spiega che la forza del biglietto verde durerà ancora, ma le mosse della Bce sosterranno anche l’euro

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Il dollaro americano gode di una valutazione relativamente elevata, sostenuta dalle aspettative di rialzo dei tassi d’interesse, da un livello di rendimento generalmente più alto sul mercato obbligazionario statunitense rispetto alle obbligazioni tedesche, da flussi verso i beni rifugio dovuti alla guerra in Ucraina e, infine, dal fatto che gli Stati Uniti non dipendono dall’energia estera.

I FATTORI A SOSTEGNO

Christian Zima, gestore obbligazionario di Raiffeisen Capital Management, ricorda che gli Stati Uniti hanno un enorme deficit strutturale delle partite correnti, che comporta la necessità di afflussi netti di capitale di almeno 2 miliardi di dollari al giorno. Inoltre, il mercato è posizionato sulla valuta statunitense, anche se ha ridotto leggermente l’esposizione nelle ultime settimane. Infine, è probabile che la Fed aumenti i tassi a ogni riunione del FOMC quest’anno, favorendo la sopravvalutazione del biglietto verde, almeno nel breve…

Continua la lettura



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.