Perché Michael Burry prende di mira Target?

Ecco perché il famoso investitore pensa che il colosso statunitense della vendita al dettaglio sia nei guai

Perché Michael Burry prende di mira Target?
2' di lettura

Michael Burry, noto investitore divenuto famoso grazie al film ‘La Grande Scommessa’, ha preso di mira Target Corporation (NYSE:TGT).

Perché Burry è nervoso?

In un tweet del 27 giugno, Burry ha pubblicato il link a un articolo della CNN intitolato “Tieniti i tuoi resi: i negozi valutano la possibilità di pagarti per non riportare gli articoli” e ha informato i suoi follower dei problemi di inventario di Target.   



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Nel suo tweet Burry menziona un “eccesso di offerta”, un problema che affligge tutti gli Stati Uniti. Dopo che nel 2021 si era scatenata la domanda repressa dei consumatori a seguito della fine delle restrizioni anti-Covid, molte aziende credevano che tale livello di domanda si sarebbe trasferito nel 2022 e dunque hanno ordinato un eccesso di inventario.

Ma a causa dell’aumento dei tassi di inflazione e di un’economia in difficoltà, la spesa dei consumatori è rallentata anziché continuare a crescere. 

Burry ritiene che l’eccesso di offerta porterà alla disinflazione nel terzo e quarto trimestre di quest’anno; la disinflazione costringerà la Federal Reserve a sospendere gli aumenti dei tassi di interesse e a fermare l’inasprimento quantitativo.

Se Burry avrà ragione, alla fine tutto questo inventario in eccesso inizierà a costare alle aziende del settore retail milioni di dollari e i prezzi delle azioni continueranno a precipitare.

Dall’inizio del 2022 al 29 giugno, il titolo Target ha perso il 40,79% del suo valore.

Leggi anche: Michael Burry prevede che il mercato del lavoro USA si spaccherà 

Perché Burry sembra aver ragione

Per ora sembra che Burry abbia ragione, dato che i retailer hanno confermato le difficoltà di inventario, secondo InvestorPlace

Oltre a Target, anche aziende come Best Buy Co, Inc (NYSE:BBY) e Gap, Inc (NYSE:GPS) hanno espresso difficoltà a livello di inventario.

Burry ha evidenziato la sua preoccupazione anche per altre aziende come Tesla, Inc (NASDAQ:TSLA).

I recenti commenti di Burry sembrano essere tutti incentrati sull’eventualità di una recessione, e solo il tempo dirà se il veggente economico avrà avuto ancora una volta ragione.

Foto per gentile concessione di: su flickr

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.